Formia: La Compagnia Teatrale Costellazione con LA CATTEDRALE finalista in Europa

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Dopo il grande successo del debutto di MOTEL INFERNO – Variazioni sul V Canto  con un’affluenza di pubblico davvero notevole al Cisternone Romano di Formia lo scorso 31 maggio  – 1 e 2 giugno, una straordinaria settimana Internazionale attende ora la Compagnia Teatrale Costellazione.

LA CATTEDRALE, dopo aver appena vinto il Premio al MIGLIOR SPETTACOLO 2014 al Festival TRA MITO E TEATRO di Pozzuoli (NA), rappresenterà  l’Italia e i Paesi Europei di Lingua Latina  dal 30 giugno al 6 luglio in ben due importantissimi Festival Teatrali Europei:
APOSTROF 2014 a Praga – Repubblica Ceca
e NEATA 2014 a Porvoo – Finlandia

Grandissimo nuovo traguardo per quest’ultima produzione della Compagnia Costellazione che in soli sei giorni si troverà a calcare i palcoscenici di Praga nella Repubblica Ceca e di Porvoo in Finalndia

Il Festival/Concorso APOSTROF 2014 si svolgerà dal 29 giugno al 2 luglio.
Festival del Teatro Indipendente di Praga, organizzato dalla Città di Praga in collaborazione con la Fondazione per la Cultura Nazionale e del Ministero della Cultura della Repubblica Ceca, seleziona di anno in anno un’ ampia gamma di spettacoli stranieri di alta qualità artistica, provenienti da paesi sempre più lontani.
Oltre alla sfilata colorata di arte teatrale da tutti gli angoli del mondo, interessante è il programma associato ricco di workshop e dibattiti sia per le compagnie partecipanti, sia per il pubblico.
Gli spettacoli si terranno al Teatro Na Zabradli e al Teatro NoD – Roxy, nuovissimo spazio dedicato al Teatro Sperimentale, entrambi nel cuore della città di Praga.

In gara quest’anno per la sedicesima edizione del Festival:
IRAN :Nasrollah Ghaderi con MY SOUFIJA ,
BRASILE :Col.of Teatro Didático con OH, RIVER ,
NORVEGIA: Franz Kafka: METHAMORPHOSIS,
POLONIA: O. Zabużko con As a willow in the field was I growing ,
UNGHERIA: Col. of KS: FIVE WINDOWS – the lexikology of sight,
BELGIO: W. Shakespeare, A. Sukiasyan: ROMEO AND JULIE AFTER DEATH .

Paesi e stili teatrali diversi con i quali si confronterà LA CATTEDRALE che, in scena il 1° luglio al Teatro NOD, rappresenterà il Teatro Italiano.
Dopo ogni spettacolo, interessanti colloqui con i critici teatrali europei sotto la direzione di Vladimir Hulce, permetteranno ad ogni compagnia di confrontarsi con tutti i gruppi stranieri e con visioni e tecniche teatrali differenti dalla propria. Un grandissimo momento di crescita artistica e culturale oltre che meraviglioso incontro in nome di una passione comune.

Appena dopo la Cerimonia di Premiazione di APOSTROF 2014, la sera del 2 luglio quando verrà assegnato il Premio al Miglior Spettacolo, il 3 luglio mattina la Compagnia Costellazione si trasferirà a Porvoo, in Finlandia per partecipare al NEATA FESTIVAL 2014.

Il NEATA FESTIVAL, giunto alla sua ottava edizione, è un festival che riunisce oltre 200 appassionati di teatro da tutti i paesi nordici e i paesi baltici e dal resto d’Europa che, per cinque giorni, da 1° al 5 luglio 2014 si incontrano per assistere a spettacoli, laboratori, dibattiti e confronti sul Teatro.
In questo Festival, LA CATTEDRALE rappresenterà non solo l’Italia ma anche tutti i Paesi Europei di Lingua Latina confrontandosi con:
FINLANDIA : SCUOLA DI TIKKURILA TEATRO E CIRCO in un collage di tutti gli eventi che hanno creato l’uomo CHAPLIN.
LITUANIA con Ernst Vichert Theatre in BARBORA RADVILAITE. La storia d’ amore appassionata del Re di Polonia Sigiszmund per la Granduchessa di Lituania, Barbara Radziwill
ESTONIA con Salme Vallateater in UNTOUCHED. Un padre non sa che ha un figlio. Un figlio non sa nulla di suo padre … chi manca a chi?
POLONIA con Magapar in ORPHEUS. Gli spettacoli del Teatro Magapar introducono il pubblico al mondo spirituale di uno scenario magico creato dal movimento del corpo umano, musica e luce.
SVEZIA con Teater Nea in HUNDLIV. Uno spettacolo sulla solitudine anche quando si vive insieme e sulla necessità di amare ed essere amati.
NORVEGIA con Hokksund ByTeater in FORVANDLINGEN ETTER METAMORFOSIS. Ossia la vita tranquilla della famiglia Samsa che si capovolge quando il figlio Gregor si sveglia una mattina e si trasforma.
DANIMARCA con SKANK ZOO in TYSKEREN. Tre donne rapiscono un turista tedesco, imprigionandolo nella loro casa. Che fare di lui?
ISLANDA con Leikfélagið Sýnir in SJÖ SAMÚRÆJAR. Gli agricoltori poveri in un villaggio senza nome vivono con la tirannia di ladri che rubano i loro raccolti e le loro donne, bruciando il loro villaggio.
LETTONIA con Liepaja Metalurgs Theatre in BLOW, WIND!”Blow Wind!” Di Rainis è un classico della Lettonia, scritto 100 anni fa.

LA CATTEDRALE andrà in scena a Porvoo il 4 luglio.
Incredibile quanto, per la Compagnia Teatrale Costellazione, sia prestigioso questo scambio culturale con il Teatro del Nord Europa, ricco di tradizione e qualità artistica!

Grande quindi l’impegno per la Compagnia formiana che, per l’originale stile espressivo della sua regista Roberta Costantini, da anni è selezionata per rappresentare l’Italia ai Festival Internazionali in cui continua a raccogliere importanti riconoscimenti e sempre un altissimo gradimento del pubblico.
Dopo l’affermazione di spettacolo CHOCOLAT ai Festival di Marrakesh 2013– Marocco e Namur 2013 – Belgio, e dopo il successo riscosso in Francia al Festival THEATRA 2013 da GENTE DI PLASTICA, questo nuovo intenso spettacolo corale si prepara ad affrontare la nuova avventura internazionale in Repubblica Ceca e in Finlandia.
Nel 2012 la Compagnia ha vinto con GENTE DI PLASTICA, sempre sotto la direzione della regista Roberta Costantini, il Festival International du Théâtre Professionnel Fès -Marocco e il Festival Internazionale Faces Without Masks 2012 a Skopje – Macedonia ma grandi sono stati i successi raccolti nel mondo negli ultimi anni dai suoi spettacoli:
International Festival de Théâtre – Mont-Laurier – Canada 2009 (IL FOLLE)
Interrampa – Rokiskis – Lituania 2008(DON GIOVANNI: l’anticonformismo di un Don Giovanni…donna!)
World Congress & International Theatre Festival di Changwon e Masan – Corea del Sud 2007 (IL FOLLE)
Les Estivades – Marche-en-Famenne – Belgio 2006 (IL FOLLE)

Inoltre, a settembre2014, lo spettacolo IO SONO L’ACQUA, una delle ultime produzioni della Compagnia Teatrale Costellazione, per la prima volta diretta da Roberto Costantini, fratello della regista, valicherà le Alpi per rappresentare l’Italia al Festival Macedone FACES WITHOUT MASKS 2014 di Skopje.

In bocca al lupo quindi a

LA CATTEDRALE
Premio al MIGLIOR SPETTACOLO 2014 – Festival TRA MITO E TEATRO di Pozzuoli (NA)
liberamente ispirato a Notre Dame de Paris di Hugo e all’Opera da tre soldi di Brecht
Drammaturgia e regia Roberta Costantini
Aiuto regia Marco Marino

con
Alessandro Acquista – Angelo De Clemente (Miglior Attore Protagonista Giuria Giovani e Menzione speciale Giuria Tecnica – Festival TRA MITO E TEATRO 2014) – Antonietta Vargiu – Attilio Ticconi – Edi Simonetto – Elisabetta Lisi – Emanuela Esposito – Gianluca Paolisso (Miglior Attore Protagonista Giuria Tecnica – Festival TRA MITO E TEATRO 2014) – Giovanni Petrone – Lorena Mordà (Menzione speciale Giuria Tecnica – Festival TRA MITO E TEATRO 2014) – Maria Rosaria Pugliese – Marilena Casatelli

Costumi
Patrizia Lombardi

LA CATTEDRALE racchiude una profondità abissale, densa del mistero di tutte le vite trascorse che l’hanno animata.
Immersa in un tempo dentro un altro tempo, ciò che permane è la pietra, imbevuta di ideali, immaginazioni, conflitti, sofferenze e bisogni degli esseri umani: un intreccio di destini e di storie strappate all’oblio, che lasciano notevoli spunti di riflessione.
Interstizi di passato e contemporaneità, svelano cosa si nasconde tra le pieghe più riposte, quasi inaccessibili e marginali, così tanto impregnate del nostro presente.
Attori proteiformi che mutano d’aspetto e di ruolo come in un rapido sfogliare di pagine, evidenziano un mondo di finzione, falsità, convenienza, in cui imperversano l’accattonaggio morale e la pochezza etica, così pericolosamente specchio della quotidianità odierna.

La regista sottrae la narrazione alla centralità forzata del personaggio di Quasimodo per restituirla a quella coralità che ben rappresenta l’universalità delle grandezze e delle miserie dei vari personaggi di Hugo su cui agisce Ananke, il Destino.
Nella scena scarnificata, popolata di metallo, introduce elementi anacronistici all’interno di un’ambientazione letteraria storica.
I personaggi scolpiscono con questo rigido materiale strutture scenografiche perennemente in movimento, mentre usano costumi e teli come elementi aggiuntivi di un incessante divenire.
La scena non è mai immobile, caratterizzata da un’evoluzione dinamica creata dalla regia che propone repentini cambi di situazioni e di atmosfere.

Lo spettacolo teatrale LA CATTEDRALE, legato alla 1° Edizione del Concorso “ritrAtti – visioni teatrali 2013”, presenterà nei foyers dei Teatri di Praga e di Porvoo, una mostra grafico/pittorica composta dai dieci elaborati, primi classificati del Concorso, di altrettanti artisti del territorio Sud Pontino che hanno sintetizzato, tramite il proprio talento, l’esperienza scenica dello spettacolo.
Fiore all’occhiello la collaborazione con l’artista Marco Lorenzetti, autore dell’illustrazione della locandina dello spettacolo, che annovera tra le sue opere l’illustrazione de “La storia de I Promessi Sposi”, riscritto da Umberto Eco, e “La storia di Gilgamesh”, riscritto da Yiyun Li, pubblicati rispettivamente nel 2010 e nel 2011 da Biblioteca di Repubblica-L’Espresso.