FORMIA – Ztl e rifiuti, le modifiche scaturite dal tavolo tecnico con esercenti e mercatali

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Ztl e servizi ambientali. Una serie di modifiche sono scaturite dal tavolo tecnico che gli assessori alle Attività Produttive e alla Sostenibilità Urbana Clide Rak e Claudio Marciano hanno avuto con le associazioni di categoria, gli esercenti del centro cittadino e gli operatori dei mercati di via Spaventola e Largo Paone. E’ emersa la necessità di modificare gli orari della ztl domenicale e, eventualmente, del sabato, per adattare la zona a traffico limitato alle esigenze dell’inverno. Gli esercenti hanno mostrato perplessità sulla prospettiva di ulteriori aperture serali dei loro negozi. L’amministrazione pensa invece ad una progressiva pedonalizzazione delle arterie principali e storiche della città col duplice obiettivo di incrementarne la fruizione da parte di cittadini e turisti e di migliorare la qualità ambientale del centro, limitando il traffico dei veicoli, seppur per brevi lassi di tempo nel corso del week-end. Questa domenica sarà chiusa al traffico via Vitruvio, nel tratto compreso tra il ponte Tallini e l’intersezione con via Cristoforo Colombo e via XXIV maggio. La ztl sarà anticipata alle 17.30, con chiusura alle 21.30. Ulteriori tavoli tecnici si terranno nei prossimi giorni per definire la programmazione di nuovi orari e nuovi tratti di strada coinvolti dalla zona a traffico limitato del sabato. L’obiettivo è di partire con il nuovo corso già da sabato 28 settembre. L’amministrazione ha intenzione di coinvolgere anche tratti di via Rubino e via Marziale, provvedendo ad una serie di opere di manutenzione ordinaria, arredo urbano e servizi come giochi per bambini necessari per riqualificare il centro cittadino. Il confronto con gli esercenti e soprattutto gli operatori dei mercati settimanali è valso anche a sottolineare impellenti provvedimenti a cui far fronte congiuntamente al fine di ottimizzare la raccolta differenziata: “E’ impensabile – sottolinea l’assessore Marciano – continuare ad affrontare spese annuali di 200 mila euro per sgombero e pulizia delle piazze che ospitano i mercati settimanali, e non solo, quando pensiamo presto di garantire incentivi Tares a chi fa correttamente la raccolta differenziata. Controlleremo che vengano rispettate le ordinanze per gli orari di apertura e chiusura dei mercati e forniremo bidoni e buste adeguate per un corretto conferimento dei rifiuti”. Tali direttive saranno estese anche ai singoli operatori dei mercati rionali giornalieri.

le3cshop.com