Gaeta Calcio: OTTIMA LA PRIMA! SCONFITTA SOLO DI MISURA (0-1 SU RIGORE) CON L’ISCHIA (Lega Pro). E LUNEDI 12 DERBY CON IL TERRACINA

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

GAETA 0 – ISCHIA 1

GAETA (4-3-3): Fiorini (5′ s.t. Egizzo); Mantoan, Seppani (37′ s.t. Di Meo), Migliozzi, Zingrillo; Marigliano (20′ s.t. Romeo), Colafranceschi, Manzo (20′ s.t. Pellino); Putortì (20′ s.t. De Rosa), Valentino (1′ s.t. Visciglia), Mazza (30′ p.t. Avella, 10′ s.t. Colozzi). (In panchina De Meo, Di Luca, Perito) All. Melchionna.

ISCHIA ISOLAVERDE (4-3-3): Pane (18′ s.t. Taglialatela); Pedrelli (1′ s.t. Finizio), Cascone (1′ s.t. Aprile), Rainone, Tito (38′ s.t. Falagario); Nigro (14′ s.t. De Francesco), Liccardo (1′ s.t. Alfano), Armeno (12′ s.t. Cerone); Longo (1′ s.t. Giordano), Cunzi (1′ s.t. Austoni), Di Nardo (1′ s.t. Masini). All. Campilongo.

ARBITRO: Campobasso di Formia (ass. De Meo e Viglianti di Formia).

MARCATORE: al 27′ p.t. Di Nardo ( Rig. )

NOTE: angoli 6-1 per l’Ischia. Spettatori 100 circa.

Alla fine la II edizione del Trofeo dell’Amicizia se l’aggiudica l’Ischia Isolaverde, compagine di Lega Pro e campione d’Italia dilettanti 2012-2013. Ma la vittoria è di misura e soltanto su calcio di rigore. La prima impressione sul nuovo Gaeta, alla sua prima uscita, è davvero buona. Potremmo aggiungere anche l’aggettivo sorprendente considerate le due categorie di differenza, l’elevata qualità degli avversari, l’avanzata preparazione dei campani tra l’altro già molto rodati avendo alle spalle ben quattro amichevoli. I biancorossi oggi qui a Sperlonga (campo ufficiale del Gaeta per quest’anno almeno fino a quando non verrà rifatto il Riciniello) si presentavano privi di Ramora, assenza non da poco. E se vogliamo senza il centravanti di peso, per cui si stanno infittendo le trattative. Nonostante ciò i gaetani hanno giocato con notevole determinazione,non andando quasi mai in difficoltà, anzi aggredendo e macinando gioco. A centrocampo cresce l’amalgama tra Manzo e Marigliano, un asse che sicuramente farà la differenza. Ottima la prova del reparto difensivo con la coppia Migliozzi-Seppani, bravo il portiere Fiorini e i veterani Mantoan e Zingrillo, oltre all’attaccante Colafranceschi. Prova di carattere anche degli under. Ed anche i nuovi entrati nella ripresa si fanno apprezzare contro un’Ischia che come dicevamo prima ha iniziato prima la preparazione e domenica 18 agosto debutterà in Coppa Italia contro il Cosenza. Tornando all’incontro occorre dire che le retroguardie delle due squadre non sono state particolarmente impegnate. Nel corso del primo tempo  da segnalare una efficace rovesciata di Cunzi finita alta. Al 27° l’episodio che determinerà la partita. Longo finisce a terra e secondo il direttore di gara l’intervento di Fiorini è falloso. Calcio di rigore dunque per gli ospiti con Di Nardo che si incarica dell’esecuzione e segna, nonostante il bell’intervento del portiere gaetano che intuisce la direzione del pallone e riesce a toccarlo. Da quel momento in avanti ancora bel gioco da parte delle due squadre ma pochi sussulti, tranne un diagonale di Pedrelli fuori di poco. Il primo tempo termina 1-0 per i gialloblu, ma il Gaeta nonostante le gambe ancora imballate per il lavoro intenso dei giorni scorsi merita gli applausi. La mano di Melchionna comincia a intravedersi. Nella ripresa i due tecnici operano diversi cambi. Sul taccuino una occasione dell’Ischia con Masini. L’arbitro però in ben due occasioni ferma per offside, davvero dubbio, i biancorossi lanciati a rete. Poi il portiere Egizzo, subentrato a Fiorini, compie un ottimo intervento neutralizzando una conclusione ravvicinata di Austoni servito da Finizio. Finisce così con la vittoria ischitana con il minimo scarto, un incontro gradevole e giocato a buon ritmo. L’Ischia alza la Coppa Amicizia consegnatale dall’assessore allo Sport del Comune di Sperlonga Lorena Cogodda. Un’ultima considerazione: l’Ischia sinora era stata una macchina da gol con squadre di Eccellenza e D nelle precedenti amichevoli (tranne il 2-1 con la Lazio Primavera) . Uscire sconfitti dal Trofeo con un solo gol subito e per giunta su rigore, può essere considerato un bel segnale. Intanto Melchionna ed i ragazzi pensano già al prossimo test. Lunedì 12 agosto alle 16 a Borgo Montenero con il Terracina.

Commenta per primo

Lascia un commento