Gaeta: Conclusa “GaetArt…arte in libertà” Mostra – Concorso d’arte 2013

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Si è conclusa la seconda edizione della rassegna gaetana dedicata all’arte: “GaetArt…arte in libertà”.

Mostra–concorso organizzata dall’Associazione Culturale Tanaliberatutti. Grande l’affluenza di pubblico

Si è conclusa ieri sera, domenica 13 ottobre con la premiazione delle opere vincitrici, la mostra collegata al concorso d’arte, organizzato dall’Associazione Culturale Tanaliberatutti di Gaeta, con il patrocinio del Comune di Gaeta e della Provincia di Latina, presso una location d’eccezione, l’Oratorio Don Bosco di Gaeta (LT), adiacente la storica e maestosa chiesa di San Francesco. Presenti esponenti del mondo della cultura.

Gli spazi espositivi, allestiti per la mostra, hanno accolto le 50 opere selezionate nella prima fase del concorso che sono state esposte presso l’ Oratorio, nei giorni 04-05-06 e 11-12-13 Ottobre 2013.

Hanno partecipato alla preselezione 116 tra artisti e creativi, con più di 300 opere nelle sezioni di

PITTURA e DISEGNO,

SCULTURA ed INSTALLAZIONE,

GRAFICA ed ARTE VIRTUALE,

FOTOGRAFIA.

Quest’ anno è stata prevista inoltre una sezione speciale dedicata a

“GAETA: MITO, STORIA E LEGGENDA”.

 

Tema della mostra – concorso: libero, per esaltare al massimo “L’arte come luogo della perfetta libertà” (citazione dello scrittore francese André Suares).

 

Le opere in esposizione sono state selezionate da una giuria di esperti nel settore dell’arte:

MARISA DE’ SPAGNOLIS (archeologa, scrittrice, già direttrice del Museo Nazionale Archeologico di Sperlonga), ADRIANO MADONNA (scrittore, giornalista e fotografo subacqueo),

PAOLO SICCARDI (fotografo e giornalista),

DINO BARTOLOMEO (artista e scultore)

FABRIZIA RANELLETTI (storica e critica d’arte, curatrice di mostre d’arte contemporanea, performer).

Nel corso della serata di ieri sono state consegnate le targhe ai vincitori di GaetArt 2013, di ciascuna sezione, incluso il Premio della Critica:

ALESSANDRO LUGARI_PITTURA E DISEGNO_opera premiata: JAZZ
L’improvvisazione del jazz è resa attraverso una tecnica antica quale il mosaico. Con abilità dona effetti di luci ed ombre tipici di fumosi locali dove il raggiungimento dello swing è assicurato.

MATTEO IACOBONE_SCULTURA ED INSTALLAZIONE_opera premiata: GLI OCCHI DELLE SPOSE
La freschezza dell’estetica cela talvolta l’attenzione al riuso di materiali vari. Capacità di analisi concettualmente unita ad una razionalità compositiva, rendono l’opera armoniosa ed equilibrata. La sensazione è quasi matematica.

MAURO VINCENZI_GRAFICA ED ARTE VIRTUALE_opera premiata: LIGHT
Lo sguardo incantato va oltre la superficie di ciò che appare per percorrere dimensioni di sogno, d’amore e soprattutto di speranza.

SANDRA SPERDUTO_FOTOGRAFIA_opera premiata: I MUSICANTI
L’ironia sottile appare nella decontestualizzazione dei musicisti; vestiti di tutto punto per la partecipazione ad un concerto in un teatro, si muovono invece in una strada, in mezzo a gente comune e prendendo posizioni inusuali, con un effetto di estrema eleganza.

MARIO MAGNATTI_GAETA MITO STORIA LEGGENDA_opera premiata: CAJETA, LA NUTRICE…
Sottile e geniale capacità di rappresentare l mito della nascita della città di Gaeta, dove si evidenzia la grande mammella da cui hanno preso nutrimento antiche civiltà e dove i cittadini contemporanei posizionano le loro gru per costruire, restaurare o cos’altro? Spesso le gru sono anche arrugginite…

GIOVANNI RUGGIERO _PREMIO DELLA CRITICA_opera premiata: PLEASE DO NOT DISTURB (STANZA 404)
Volutamente eccessivo l’effetto decorativo, atto a sostenere la concezione temporale che giunge all’esame di un concetto, giocando con materiali vari, vuoti, pieni, tecniche, riferimenti storici, religiosi ed interiori, valutati per la loro valenza passata (morte) ed osservati con gli occhi del futuro (vita).

L’ingresso alla mostra è stato gratuito come anche l’impegno di tutti i volontari, soci e simpatizzanti dell’associazione organizzatrice, il cui motto rimane sempre lo stesso: “Rendere l’arte, in tutte le sue forme, accessibile e fruibile a tutti e non solo agli “addetti ai lavori”, perché l’arte è l’ esigenza di creare, di narrare, di comunicare, di esprimersi, ma soprattutto è quell’emozione che ci rende migliori”.

Arte intesa come: “L’arte come luogo della perfetta libertà”, arte a 360°, in grado di coinvolgere, invitare alla partecipazione, il grande pubblico. Che da’ risalto e sostiene il territorio attraverso la stessa esperienza dell’arte, capace di far nascere interazioni tra pubblico, artisti, associazioni ed istituzioni, che rende Gaeta ed il suo Golfo, un luogo ideale in cui potersi esprimere e confrontare.

 

Si ringraziano tutte le attività commerciali aderenti all’iniziativa che hanno contribuito alla valorizzazione del territorio, attraverso la degustazioni di prodotti tipici. I B&B e ristoranti del luogo, per aver accolto i partecipanti alla Mostra – Concorso che hanno soggiornato a Gaeta, e tutti gli artisti che si sono esibiti nei giorni dell’esposizione.

 

Si ringraziano i responsabili dell’ Oratorio Don Bosco, Don Giuseppe Sparagna e l’Unione Ex Allievi e Salvatore Netani. Loro sin da subito hanno abbracciato con entusiasmo il progetto, credendo nelle sue potenzialità e apprezzando l’entusiasmo e la passione con cui Tanaliberatutti  realizza le sue iniziative.

All’Oratorio ci hanno accolto ed aiutato nell’allestimento di uno spazio che è stato visitato da un vasto pubblico, giunto dai paesi limitrofi, da diverse Regioni e località d’Italia, oltre che da Gaeta stessa.

L’Oratorio da sempre è un centro di aggregazione sul nostro territorio, caro a molti gaetani che hanno rivissuto il luogo con molto piacere, entusiasmo e sorpresa. Le sale dell’Oratorio sono state adornate con grandi lanterne di carta al soffitto, piante, fiori, mobili e scenografie “rubate” alla Compagnia del Piccolo Teatro di Gaeta, che presso l’oratorio ha la sua sede. Tutto ciò ha permesso di creare un ambiente informale e vissuto, vivo, accogliente e positivo. Alla Compagnia del Piccolo Teatro di Gaeta, va un caro abbraccio, per la collaborazione ed il supporto. Si ringraziano infine i volontari dell’associazione, vecchi e nuovi arrivati, ai quali speriamo se ne aggiungano sempre altri, per supportarci nell’organizzazione della terza edizione di GaetArt 2014, alla quale sin ora siete invitati!

Per info: pagina Facebook dell’associazione https://www.facebook.com/tanaliberatutti.asscult?fref=ts

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.