Gaeta: CONVEGNO INTERNAZIONALE DI STUDI SU LEPANTO NELLA STORIA E NELL’ARTE E SUI CONFLITTI TRA CRISTIANI E MUSULMANI

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Giovedì 5 dicembre alle ore 17.45 si terrà a Gaeta nella Sala Papa Pio IX del Palazzo Cardinal Tommaso de Vio un Convegno Internazionale di Studi, degna cornice alla presentazione di due volumi editi da Armando Caramanica Editore, il primo dal titolo “La Battaglia di Lepanto nella storia dell’arte” a firma di Stefania De Vita e “Ibenahti – Lepanto, tra l’anno zero dell’egira e il terzo millennio cristiano” a cura dello scrivente Marcello Rosario Caliman.

Firmano l’invito il sindaco del Comune di Gaeta dott. Cosmo Mitrano e per l’Arcidiocesi di Gaeta don Emanuele Avallone, direttore dell’Ufficio Diocesano per i Beni Culturali Ecclesiastici.

Apertura dei lavori a cura del primo cittadino di Gaeta, modera la professoressa Sabina Mitrano, assessore alla cultura e alla pubblica istruzione.

Il programma prevede all’inizio “La Battaglia di Lepanto nella storia dell’arte” a cura di don Prospero Colonna, Principe di Stigliano e Grande di Spagna, e della dottoressa Stefania De Vita, Storico dell’Arte.

Quindi “Ibenahti – Lepanto tra l’anno zero dell’egira e il terzo millennio cristiano” a cura della professoressa Anne Wingenter, docente di storia moderna e contemporanea europea presso Loyola University Chicago – J. F. Rome Center, e del sottoscritto diacono, cultore universitario e delegato alla Memoria del Comune di Gaeta.

Le conclusioni sono affidate al dott. Erkan Aytun in rappresentanza di Sua Eccellenza Hakki Akil, Tűrkiye Cumhuriyeti Roma Bűyűkelçisi – Ambasciatore della Turchia a Roma, e al nostro Arcivescovo Mons. Fabio Bernardo d’Onorio, autentico studioso d’arte.

Sono state invitate numerose personalità italiane ed estere.

Riprese radiofoniche e televisive a cura di Radio Civita, emittente radiofonica comunitaria dell’Arcidiocesi di Gaeta, Radio Tirreno Centrale, R.T.G. Telegolfo, Itv, Amici di Gaeta, www.amicidigaeta.com e Forum www.forumnews.it.

Successivamente ai lavori sarà consegnato attestato di partecipazione, utile ai crediti formativi, a tutti gli studenti iscritti negli Istituti che hanno aderito al progetto.

Il libro di Stefania De Vita, con prefazione del principe don Prospero Colonna, discendente del comandante della flotta pontificia don Marcantonio Colonna, è forse uno dei testi più completi mai realizzati sulle numerose opere che nel mondo rappresentano la Battaglia di Lepanto; l’autrice realizza, con l’occasione, anche un catalogo artistico di pregio sul tema. Per i lettori sarà possibile, leggendolo, fare un viaggio ideale per i Musei di tutto il mondo che custodiscono le prestigiose opere d’arte, che raffigurano la Battaglia Navale di Lepanto e i protagonisti della coalizione cristiana.

Da parte sua il libro dello scrivente, con prefazione dello storico statunitense Anne Wingenter, ospita contributi qualificanti: Istituto Cervantes de Roma a firma del direttore Sergio Rodríguez López-Ros, i Cavalieri di Santo Stefano allo Scontro Navale di Lepanto tra Cristianità e Islam a cura del Cavaliere di Gran Croce dott. Umberto M. Ascani Pr. Istituzione Cavalieri Santo Stefano, Ambasciata di Grecia in Italia a cura del Ministro consigliere Nike Koutrakou, il Principe Prospero Colonna di Avella e il Principe Prospero Colonna di Stigliano e infine l’Ambasciata di Turchia a Roma a firma dello stesso ambasciatore Hakki Akil.

Il volume ha la battaglia navale di Lepanto del 7 ottobre 1571 come punto centrale del suo racconto storico ma percorre un viaggio lungo sedici secoli di storia nei rapporti tra cristiani e musulmani illustrati in diciotto capitoli, sino al Trattato di Losanna del 24 luglio 1923 e ad Ataturk, primo presidente della Turchia moderna, e ospita documenti inediti custoditi all’Archivio Storico dell’Abbazia di Subiaco.