Gaeta – Mitrano scopre una targa davanti alla scultura «L’albero della famiglia» ed al suo autore A-Sun Wu

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

GaetaIl sindaco Cosmo Mitrano scoprirà una targa sotto la scultura «L’albero della famiglia», installata nel quartiere La Piaja, in segno di riconoscenza verso lo scultore e pittore di fama internazionale che l’ha realizzata A-Sun Wu, di Taiwan.

Alta sei metri con un metro di diametro, la scultura in vetroresina è installata nell’aiuola spartitraffico posta sul Lungomare Caboto di fronte alla chiesa di San Carlo. La cerimonia avrà luogo lunedì 25 agosto alle ore 19:30 alla presenza del suo autore Wu, considerato uno dei rappresentanti più illustri dell’arte asiatica, che ha esposto in tutto il mondo in sedi e musei prestigiosi e rinomati.

Assemblata dalla fonderia Tesconi di Pietrasanta, l’opera monumentale è stata realizzata per Gaeta in occasione della grande mostra dell’artista taiwanese del 2013 svoltasi nella Pinacoteca Comunale e promossa dalla Galleria Sapone. L’artista ha voluto dedicare «L’albero della famiglia» alla città di Gaeta, un luogo che per il Maestro Wu non rappresenta solo una bella città mediterranea, ma anche il paese natale del suo grande amico gallerista Antonio Sapone.

La stele gaetana, completata nel 2011, è stata esposta in varie località prestigiose tra le quali Parigi e Pisa e fa parte di una serie di grandi sculture, iniziate in occasione delle Olimpiadi di Pechino del 2009 allorquando l’artista fu chiamato dal governo cinese ad intervenire sull’allestimento artistico dei grandi viali della città.

«Gaeta – sottolinea il sindaco Mitrano – può essere orgogliosa di avere, ad un ingresso della città, un così nobile segnale d’arte e di pace». Il primo cittadino scoprirà una targa in ricordo dell’evento organizzato dal Comune e resosi possibile anche per l’impegno dell’Associazione Culturale «Novecento» e, soprattutto, grazie al mecenatismo del gallerista Antonio Sapone, proprietario della scultura, che ha così voluto omaggiare il suo quartiere di nascita dimostrando attaccamento e riconoscenza alle suo origini gaetane.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.