Gaeta: Neorealismo tra cinema e pittura, se ne parla al FeLL

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Giovedì 17 Luglio,alleore 19.00, tappa gaetana del Festival della Letteratura Locale, all’interno dell’ex Chiesa di San Salvatore, presso il Museo Diocesano, Gaeta Medievale.

Una location di particolare suggestione ospiterà, dunque,  la presentazione del libro di Bruna D’Ettorre dal titolo  “Il Neorealismo, Pittura e Cinema”, Canova Edizioni.  Ospite d’onore il noto scrittore Giorgio Manacorda, poeta, saggista e critico letterario, già professore universitario fu amico di Pier Paolo Pasolini grazie al quale nel 1963 pubblicò i primi versi sulla rivista Paragone.

Giunto alla sua quarta edizione il FeLL, Festival della Letteratura Locale, è promosso dall’Associazione Terraurunca con il patrocinio dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, dei Comuni di Formia, Gaeta e Itri, dell’Associazione Amici di Gaeta, del Museo Diocesano e della Regione Lazio.

La manifestazione, nata nel 2011 con l’intento di promuovere letteratura, arte, storia e cultura del territorio, ha presentato anche quest’anno un cartellone particolarmente ricco e variegato. Dopo  gli appuntamenti  di Formia, è la volta di Gaeta dove si affronterà una tematica che non smette mai di stupire, tanti sono gli aspetti da valutare: il Neorealismo tra cinema e pittura. A fornire lo spunto è il libro di Bruna d’Ettorre. Per l’occasione, visto il tema, saranno esposte alcune incisioni di Domenico Purificato che, con la sua arte, ha accompagnato il concittadino Giuseppe De Santis nel felice periodo del neorealismo.

La manifestazione si concluderà ad Itri, il prossimo  weekend, con l’evento “DueGiorni…Con Filosofia”, che vedrà la partecipazione di docenti e ricercatori del Dipartimenti di Studi Umanistici della Federico II di Napoli.