Gaeta: Riapre la Scuola Mazzini, sabato 7 settembre 2013 Festa d’Inaugurazione

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Gaeta, 2 settembre 2013. Puntuale all’appuntamento con l’inizio dell’anno scolastico 2013 – 2014, sabato 7 settembre 2013, alle ore 18, riapre la Scuola dell’Infanzia e Primaria G. Mazzini, nel borgo medievale di S. Erasmo, completamente rinnovata e ristrutturata. E’ un momento di festa per la città di Gaeta che l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Cosmo Mitrano, vuole rimarcare con una vera propria cerimonia di inaugurazione, alla quale è invitata tutta la cittadinanza.

E’ passato circa un anno dall’Ordinanza Sindacale che stabiliva la chiusura del plesso scolastico ed il trasferimento urgente delle classi per motivi di sicurezza ed incolumità pubblica, presso le aule disponibili dell’Istituto Virgilio. In tempi record, soli 12 mesi, mantenendo le promesse fatte alle tante famiglie degli alunni della Scuola Mazzini, l’Amministrazione Mitrano è riuscita: a reperire i fondi necessari per la realizzazione degli importanti lavori di ristrutturazione ed adeguamento normativo di cui necessitava l’immobile, ben 520.00 euro, di cui 400.000 ottenuti dalla Regione Lazio e 100.000 finanziati dal bilancio comunale; ad espletare la gara per l’affidamento dell’opera; a realizzare l’intervento secondo il cronoprogramma fissato che prevedeva la riapertura della scuola per settembre 2013; e a ripristinare la funzionalità piena dell’edificio dopo il recente allagamento ad opera di vandali senza scrupolo.

Rispettato, quindi,  in pieno l’impegno preso dal Sindaco Mitrano e dalla sua Giunta con i piccoli alunni di S. Erasmo, e le loro famiglie, di rientro  nelle aule  della Scuola Mazzini per l’avvio del nuovo anno scolastico.

Grande la soddisfazione del Sindaco Mitrano che dichiara: “Non è stato facile raggiungere questo obbiettivo. Tanti gli ostacoli superati, per ultimo l’allagamento della Scuola a lavori conclusi: ma possiamo oggi affermare con serenità, che essi non ci hanno mai scoraggiato, anzi sono stati per noi ulteriori input ad andare avanti, tra sforzi e difficoltà. La nostra Amministrazione  dimostra di essere così un’Amministrazione del Fare, che ascolta i cittadini, raccoglie le loro istanze e si attiva con efficienza per dare risposte concrete. La chiusura del plesso venne concordata con le famiglie degli studenti, alle quali, successivamente in un incontro pubblico, venne presentato  il progetto dei lavori di ristrutturazione ed adeguamento dell’edificio. In quella sede la nostra Amministrazione fece le promesse che oggi ha mantenuto: è questo un importante esempio di credibilità politica, affidabilità e coerenza. Erano tanti i politici scettici che hanno strumentalizzato la chiusura della Mazzini, ma abbiamo dimostrato che la politica delle chiacchiere è finita lo scorso anno”.

I lavori, avviati lo scorso mese di maggio,  che restituiscono alla città di Gaeta e al quartiere storico di S. Erasmo una scuola sicura, altamente tecnologica ed ecosostenibile, hanno riguardato: la realizzazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, e di un impianto solare termico per la produzione di acqua calda; l’isolamento termico; la sostituzione della caldaia tradizionale con una caldaia a condensazione; la razionalizzazione dell’impianto termico; l’installazione di copritermosifoni per la protezione dei bambini; l’adeguamento antincendio dell’edificio (scala e uscite di emergenza); il conformare  tutti gli impianti alle norme tecniche e di sicurezza; l’installazione  di pannelli radianti a pavimento nella palestra che diventerà anche uno spazio polifunzionale attrezzato per attività extrascolastiche, ludiche, ricreative ed aggregative del plesso; il rifacimento e nella ridistribuzione di tutti i bagni; l’installazione di un serbatoio idrico per la raccolta di acqua piovana e di vasche di distribuzione; il rifacimento degli intonaci; la tinteggiatura di tutte le pareti interne con decori e motivi fantasiosi; la realizzazione di uno spazio ludico ad hoc per i bambini della Scuola dell’’Infanzia; l’allestimento di un laboratorio scientifico ed uno artistico; l’installazione di lavagne LIM e cablaggio rete dati /ADSL in tutte le aule; la realizzazione di un impianto di domotica con controllo remoto delle funzionalità degli impianti, degli accessi e della video sorveglianza; l’impianto di filodiffusione in tutte le aule ed aree comuni; la sostituzione delle vetrate del lucernario; la predisposizione per l’allaccio di un colonnina di ricarica per le auto elettriche alimentata dall’impianto fotovoltaico, poiché l’Amministrazione Mitrano sta lavorando anche alla mobilità sostenibile cittadina con l’uso di auto e pulmini comunali elettrici.

Grazie all’applicazione della domotica, scienza interdisciplinare volta allo studio delle tecnologie che migliorano la qualità della vita negli edifici, lo stabile  di Via Faustina è stato trasformato  in una “struttura intelligente”, caratterizzata dalla gestione coordinata, integrata e computerizzata degli impianti (climatizzazione, distribuzione acqua, gas ed energia, impianti di sicurezza), delle reti informatiche e delle reti di comunicazione, allo scopo di migliorare la flessibilità di gestione, il comfort, la sicurezza e la qualità della vita al suo interno.

“Il Borgo Medievale di S. Erasmoafferma l’Assessore alle Opere Pubbliche Cristian Lecceseritrova la sua scuola, completamente rinnovata,  confortevole, a misura di bambino e pronta a recepire i più innovativi sistemi didattici, la cui struttura è stata dotata di elevati livelli di sicurezza e pienamente ecosostenibile: siamo orgogliosi del risultato ottenuto e ringraziamo tutti coloro che hanno creduto, insieme a noi,  nel progetto, in particolare i genitori degli alunni, ed hanno lavorato alacremente per tagliare  questo rilevante traguardo per la città”.

L’appuntamento per festeggiare tutti insieme  è fissato a sabato 7 settembre 2013, alle ore 18, presso la Scuola Mazzini in Via Faustina, Gaeta Medievale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.