Gaeta – Straripamento Pontone: Leccese, false le dichiarazioni del consigliere Matarazzo

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

GaetaIn merito allo straripamento del fossato Pontone e alle richieste di risarcimento danni, presentate dai cittadini, sono totalmente false le dichiarazioni espresse dal consigliere Giuseppe Matarazzo.

Lo afferma in modo netto l’Assessore alle Opere Pubbliche Cristian Leccese che tiene a precisare:” Dal Consigliere di minoranza solo illazioni false e tendenziose. La documentazione, relativa alle richieste di risarcimento danni dei cittadini, è  regolarmente arrivata agli uffici regionali competenti. Lo conferma la numerosa corrispondenza in corso con la Regione Lazio, che dovrà effettuare i dovuti pagamenti. Purtroppo conosciamo bene, tutti, le lungaggini burocratiche dell’elefantiaca macchina amministrativa. E’ opportuno, inoltre, ricordare che il Comune di Gaeta è stato il primo ad attivarsi sia nel momento stesso della terribile alluvione dell’ottobre 2012,sia successivamente per intraprendere tutte le adeguate iniziative. Nulla è stato omesso né lasciato al caso. Gli uffici hanno lavorato correttamente e nei tempi giusti”.   

“Grazie alla solerte e fattiva attenzione della nostra Amministrazione verso  il  problemaaggiunge l’Assessore Leccese –  il Comune di Gaeta ha inviato al Ministero dell’Ambiente la richiesta di finanziamento di un ampio progetto di bonifica, sistemazione e messa in sicurezza del fossato Pontone, corredato di tutti i dati tecnici necessari, per la cui realizzazione sono necessari 8 milioni di euro. Siamo, quindi, fortemente impegnati non solo sul fronte dei risarcimenti ai cittadini, ma anche nella risoluzione definitiva del problema. Tenendo sempre la guardia alta,  perché  non si ripetano più tragiche morti”.

In conclusione Leccese lancia una stilettata al Consigliere Matarazzo: ” Nella sua lunga carriera di politico ed amministratore, oltre alle migliaia ed oltre, di critiche e attacchi ai gruppi vari di maggioranza, sa dirci anche quale opera o servizio pubblico ha la sua paternità o comunque lo vede nella veste di fautore o promotore?” .

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.