Gestione comprensoriale dei rifiuti, Stefanelli: “Soddisfatto per la riunione, ora creare un sistema impiantistico”

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter
L’Assessore all’Ambiente della Provincia di Latina, Gerardo Stefanelli, esprime soddisfazione per l’incontro tenuto ieri mattina al Comune di Formia sulla gestione comprensoriale dei rifiuti.
 
“La prima cosa fondamentale – dichiara Stefanelli – è creare un sistema impiantistico in grado di assicurare ai Comuni del sud pontino la capacità di trattare e smaltire i propri rifiuti a costi sostenibili per i cittadini e nel pieno rispetto dell’ambiente. Questa è diventata una vera e propria emergenza e nella riunione di ieri sono convinto che i sindaci ne hanno preso piena coscienza. 
 
Nel golfo esistono già impianti privati in grado di trattare l’indifferenziato secco derivante dalla raccolta porta a porta e una piattaforma convenzionata con i consorzi di riciclo idonei a ricevere le frazioni della raccolta differenziata che possono essere avviate al riciclo e riuso (carta, vetro e plastica). Mancano ancora un impianto in grado di trattare il rifiuto tal quale, che è ancora presente in quantità alta nei Comuni che non fanno un porta a porta totale (come Minturno, Gaeta e in parte Formia), e un impianto per il trattamento dell’umido derivante dalla raccolta differenziata. 
 
Ieri i Comuni del sud pontino hanno compiuto il primo passo per arrivare ad una soluzione concreta che ci consenta fra qualche anno di ragionare sull’opportunità di fare una raccolta unitaria e sulla possibilità di farla ricorrendo a privati o a strutture pubbliche. Se non giungeremo a condizioni di autonomia non sapremo mai decidere sul nostro futuro. Nei prossimi anni avremo seri problemi per lo smaltimento dei nostri rifiuti se non ci muoveremo prima. 
 
Dal tavolo di ieri emerge la forte volontà di avviare una rivoluzione culturale che porti le varie amministrazioni a scambiarsi esperienze di gestione e progetti innovativi volti alla riduzione dei rifiuti. Ho apprezzato molto anche lo sforzo del sindaco di Formia, Sandro Bartolomeo, che non ha posto il problema della Golfo Ambiente come il progetto principale. Ad inizio settembre ci sarà un nuovo appuntamento con l’impegno preso dal sottoscritto, l’ausilio dell’ufficio ecologia e ambiente provinciale, di portare sul tavolo dei Comuni una bozza di progetto impiantistico con indicazione dei costi e dei passaggi burocratici necessari.
 
Sono molto fiducioso che si possa finalmente dare un segno di concretezza a quell’idea di Città del Golfo che ha occupato il dibattito pubblico in questi anni e sono altresì convinto che coinvolgeremo tutti insieme le varie comunità locali in questo percorso, dando spazio alle associazioni e alla cosiddetta società civile, mettendo da parte i diversi colori politici e i vecchi campanilismi.
 
Adesso è il momento e io ci credo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.