I butteri da Cisterna di Latina ad Expo 2015

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Butteri di Cisterna di Latina
Butteri di Cisterna di Latina
L’evento mondiale “Expo 2015” potrà contare anche sull’apporto del Comune di Cisterna di Latina. L’Amministrazione comunale, infatti, è capofila del raggruppamento formato dai Comuni di Rocca Massima, Cori, Norma, Bassiano, Sermoneta, la Provincia di Latina, la Camera di Commercio di Latina e la Fondazione “Caetani” per un articolato progetto di sviluppo territorio e intrattenimento per i turisti provenienti da ogni angolo del pianeta. La proposta progettuale promossa e presentata da Cisterna come risposta all’avviso emesso dalla Regione Lazio s’intitola “Promozione itinerari cibo e cultura. Ninfa. I Caetani, il Cavata e Foro Appio, il cammino dell’acqua dalla collina al mare”. Si tratta di un nutrito “cartellone” d’eventi da tenersi nel centro-nord pontino all’interno del quale l’obiettivo è di promuovere questa porzione del territorio attraverso la proposta d’itinerari integrati enogastronomici e culturali che possano arricchire l’offerta programmata da Expo Milano 2015. All’interno del “cartellone” generale Cisterna proporrà la manifestazione “A cavallo tra storia e sapori”, un viaggio nelle tradizioni e nei sapori tipici attraverso la storia, le tradizioni, le usanze legate alla figura del buttero. Sono previsti una mostra foto-documentaria, esibizioni dal vivo, stand di degustazione, rappresentazioni dell’aspro paesaggio del buttero e degli antichi mestieri, musiche e balli folcloristici, laboratori, rievocazioni. L’Expo avrà inizio a Milano il 1° maggio 2015 ed è previsto l’arrivo di circa 20 milioni di visitatori provenienti da oltre 130 Paesi fino al 31 ottobre 2015. Il progetto ha lo scopo di far sì che tutto il territorio possa essere motivo d’attrazione turistica e di stimolo per l’economia locale, provinciale e nazionale. «Non possiamo perdere l’opportunità di lanciare il nostro territorio nel circuito del turismo internazionale, facendo leva sulle peculiarità locali: La storia, il kiwi, il vino, l’olio, i prodotti caseari e le attrazioni culturali e sportive – dichiara il sindaco di Cisterna Eleonora Della Penna -. L’Expo è l’occasione perché l’Italia riparta e Cisterna mette in campo le sue risorse e le forze per essere al passo».

Commenta per primo

Lascia un commento