Il Setaccio va in vacanza

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

11825168_933901596655706_6747941517637690051_nFORMIA: Breve periodo di vacanza per l’Associazione Culturale il Setaccio di Formia, dopo i successi inanellati fin’ora con “La Nova Cantina de Federico Filosa” che ha ottenuto ancora uno strepitoso successo dinanzi ad un pubblico nell’ambito di Ausonia Teatro.

Soddisfatto il professore Antonio Forte, direttore artistico de “Il Setaccio” dei grandi consensi che sta portando a casa la compagnia, impegnata nel diffondere storia e tradizioni locali, che ha ottenuto il più grande ricnoscimento con la partecipazione, a Campobasso, alla  XIX edizione de “il Festival Nazionale del Teatro Popolare e della Tradizione”.

“La cosa che più mi ha riempito il cuore di gioia – ha aggiunto il professor Forte – è stata la partecipazione di un gruppo di bambini. È bello vedere che la nostra associazione gli ha dato la possibilità di conoscersi: dimostrazione che il teatro svolge un ruolo fondamentale nella socializzazione già a partire dalla tenera età”.

11822540_933901363322396_2807234996838535364_nGli attori della Compagnia Il Setaccio, torneranno in scena il 4 ed il 6 settembre con l’interpretazione di “Don Benedetto Ruggiero, una vita per i miei parrocchiani”, il dramma scritto e diretto dal professore Antonio Forte per ripercorrere il periodo di vita del Reverendo in cui è stato parroco di Maranola, ovvero dal 20 giugno 1944  al 14 agosto 1967 giorno della sua immatura scomparsa.

Il 4 settembre l’appuntamento è alla Multisala del Mare, in occasione dei festeggiamenti per la Madonna di Castagneto, mentre il 6 settembre, a Penitro nella Piazza antistante la Chiesa del Buon Pastore.

di Enrico Duratorre

Commenta per primo

Lascia un commento