Il Simposio di Platone

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

12294737_845153328935616_7726778162901176442_n

CULTURA: Il Simposio di Platone, sarà l’argomento del nuovo incontro organizzato dall’associazione confronti, previsto per sabato 5 dicembre prossimo, presso la Sala Ribaud del Comune di Formia.

Il Simposio fu composto da Platone nel fiore degli anni ed è considerato uno dei dialoghi più affascinanti della letteratura universale.

Con il Fedone e il Fedro è fra le sue migliori creazioni letterarie, la scena rappresentata è quella di un banchetto in cui gli ospiti eleggono il dio Eros a tema della conversazione; dopo una serie di discorsi elogiativi, tenuti dai personaggi presenti Fedro, Pausania, Erissimaco, Aristofane, Agatone, interviene Socrate, con un memorabile discorso su Eros, non dio ma demone, collocato fra uomini e dei, figlio di Penìa e di Poros, e quindi bisognoso ma astuto, nato nel giorno natale di Afrodite, e quindi amante del bello.Simposio

Il dialogo termina con un panegirico di Socrate pronunciato da Alcibiade ubriaco, che lo esalta come singolare figura che unisce bruttezza esteriore a seducente bellezza interiore, e che a giudizio degli studiosi è il dialogo di Platone più letto oggi.

E’ un dialogo, vivo e coinvolgente, che meglio di altri consen­te di apprezzare l’impareggiabile abilità letteraria di Platone; in esso viene svolta una profonda riflessione sull’origine e la natura dell’amore, con l’obiettivo di delimitare le condizioni e le dinami­che che lo caratterizzano; Platone indugia nell’analisi della struttura, dell’articolazione interna e dei modi in cui si manifesta l’amore; è, infatti, entro questa prospettiva che si istituisce la dottrina pla­tonica dell’amore e sulla base di questo impianto concettuale si dispiega il percorso ascendente che conduce all’amore del Bello in sé e del Bene!

L’opera di Platone sarà presentata dal Prof. Nilo Cardillo, il quale cercherà di metterne in risalto alcuni aspetti fondamentali

Il primo riguarda le dinamiche interne della scena rappresentata e fra i suoi personaggi, accennando alla natura di quella istituzione greca che è il simposio. Un altro riguarda la più ampia cornice della scena: la cultura e la politica della polis ateniese al tempo di Socrate, e quindi anche quella istituzione greca che è l’amore omofilo fra un adulto e un adolescente, il tutto anche attraverso l’ausilio di  immagini e filmati.

Prof. Nilo Cardillo
Prof. Nilo Cardillo

Nilo Cardillo laureato in filosofia presso l’Università degli Studi di Napoli nel 1968, discutendo una tesi di filosofia della scienza, sviluppata in collaborazione con il Dipartimento di Fisica: “Determinismo, indeterminismo e libertà negli apporti della cibernetica alla filosofia”. che fu segnalata, da una commissione dell’Accademia Nazionale dei Lincei di Roma, per il suo carattere innovativo, ha insegnato “Storia e filosofia” è stato preside, dei Licei di Venezia, Frosolone, (IS), Pontecorvo (FR), ed infine, per 14 anni, del Liceo Classico “Vitruvio Pollione” di Formia (LT); ha diretto numerosi corsi di aggiornamento per docenti di ogni ordine di scuola, tra cui un “Corso Biennale di specializzazione per docenti di sostegno”.

Appuntamento, sabato 5 dicembre ore 18,00 presso la sala Ribaud del Comune di Formia.

di Enrico Duratorre

 

 

Lascia un commento