In arrivo due belle soddisfazioni per il Gaeta Sporting Club

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Il campionato è fermo, ma per il Gaeta Sporting Club arrivano due belle soddisfazioni: Pierluca Bettini e Matteo Guinci sono stati convocati dal 30 ottobre al 3 novembre a Chieti, per uno stage di preparazione con la Nazionale Under 18. Per l’occasione, abbiamo raccolto le loro impressioni, su questa convocazione e sul campionato che stanno disputando nella massima serie:

“Sto vivendo molto bene questa esperienza a Gaeta, – ci ha raccontato il siciliano Matteo Guinci, al primo anno in forza alla società biancorossa – perché ho trovato un bel gruppo ed un allenatore molto preparato. E’ la prima volta che gioco in una squadra di serie A1, e posso dire che, rispetto all’ambiente dell’A2 è tutto molto diverso, sia negli allenamenti che nelle partite, dove è richiesta maggiore intensità di gioco. Purtroppo, ancora non abbiamo raccolto punti, ma questo è dovuto al fatto che siamo un gruppo molto giovane; possiamo assicurare, però, che con l’Under 20 punteremo alle finali nazionali”. Poi, Matteo commenta la notizia della convocazione: “Ho fatto parte della Nazionale già nella passata stagione, ma questa conferma mi ha regalato tanta soddisfazione, e mi servirà anche da stimolo per la mia crescita”.

Doppiamente soddisfatto è Pierluca Bettini, reduce da un infortunio che l’ha tenuto a riposo forzato per alcuni mesi: “Dopo una lunga convalescenza, sono finalmente tornato a giocare. Purtroppo non sono ancora al 100%, ma sto lavorando per recuperare al massimo e cercherò di fare bene anche al prossimo raduno con la Nazionale. Per quanto riguarda il campionato di A1, il nostro obiettivo è la salvezza, che cercheremo puntando l’attenzione su seconda fase e contropiede, perché siamo tutti molto giovani. Ma è soprattutto con l’Under 20 che proveremo a raggiungere traguardi importanti, prima di tutto pensando a vincere il campionato regionale, poi migliorando in quello nazionale, alla ricerca dei primi posti. Il nostro è un gruppo nato da quattro anni e, grazie alle esperienze in A1, siamo cresciuti molto anche dal punto di vista dell’esperienza, quindi daremo sicuramente il massimo”.