Itri grida: Basta Incendi!

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter
DSC_4539
Un momento della fiaccolata – foto di Pina Della Valle

ITRI: Grande successo per l’evento “Basta Incendi – fiaccolata spenta”, l’iniziativa, nata da un gruppo di cittadini Itrani che hanno dato vita ad un comitato spontaneo, ha aperto uno squarcio importante sulla situazione degli incendi boschivi che, durante la stagione estiva, hanno devastato il sud della provincia di Latina, provocando ingenti danni all’intero ecosistema del sud pontino.

DSC_4589La fiaccolata è nata dall’idea di un comitato spontaneo nato ad Itri, uno dei centri che ha subito i maggiori danni, ed ha visto la partecipazione di numerosi addetti ai lavori, venuti da diversi centri delle province di Latina e di Roma, e di numerosi cittadini, che hanno voluto far sentire la loro voce, attraverso la loro presenza, schierandosi contro una piaga sociale, che sta distruggendo il nostro territorio.

Gli incendi boschivi, portano con se gravi danni, oltre che al territorio, con la distruzione della flora e talvolta della fauna, ma anche al sistema idrogeologico del territorio, danni che non sono immediatamente visibili, ma che si paleseranno nel tempo, con frane e smottamenti.

La presenza della popolazione alla fiaccolata itrana, fa ben sperare, che si possa finalmente creare una coscienza civile, che porti alla salvaguardia dell’ambiente.

DSC_4541
La fiaccolata percorre via Apollonia – foto di Pina Della Valle

Le iniziative del comitato spontaneo a salvaguardia del territorio nel basso Lazio e soprattutto nella provincia di Latina non si fermeranno alla fiaccolata di ieri sera, ma ci sarà una festa dell’albero, nei mesi prossimi saranno piantati tanti alberi quanti sono stati i nati nel 2014, e sarà così anche per i nati nel 2015, in modo da dar vita ad un rimboschimento, che possa mitigare le conseguenze portate dal fuoco, in questa calda estate.

di Enrico Duratorre

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.