LA ROMA TORNA A VINCERE, BATTUTO L’ANZIO

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Dopo tre sconfitte consecutive, i giallorossi sono tornati a vincere nella gara valevole per la settima giornata del Campionato di Serie A2 – Girone Sud, battendo in trasferta per 15 reti a 11 l’Anzio di Domenico Criserà, squadra rivelazione dello scorso anno, quando da neopromossi sfiorarono l’accesso ai play off.

La posta in palio era altissima: quella odierna per la Roma era un’occasione da non perdere, contro una squadra quest’anno non ancora riuscita ad esprimere il proprio valore, ferma sul fondo della classifica con zero punti.

Partenza decisa per gli uomini di Massimiliano Fabbri nel primo quarto, sbloccato dal primo gol di Valerio Spiezio, seguito dalla rete di Valerio Angelini. L’Anzio non resta a guardare e trova i gol del pareggio, ma un’altra realizzazione di Angelini e un gol di Fabrizio Liolli riportano i romani in vantaggio (2-4). I neroniani riaccorciano le distanze, ma Gabriele Letizi segna la rete del 3-5. Il parziale si chiude per 4-5, dopo un’altra rete messa a segno dai padroni di casa.

Nel secondo tempo i giallorossi spingono decisi sull’acceleratore, e dopo aver subito un’espulsione definitiva – inflitta a Edoardo Martella per difformità di costume – arrivano le reti di Letizi e Angelini. L’Anzio torna a segnare, e approfitta anche di un rigore sbagliato dal giallorosso Daniele Lisi, ma è lo stesso Lisi a farsi immediatamente perdonare l’errore, trovando la rete del 5-8. Il secondo quarto si chiude con altri due gol della Roma Nuoto, firmati da Angelini e Faiella (5-10).

Il terzo tempo si apre con una rete di un’immarcabile Valerio Spiezio, ma subito dopo la troppa voglia di vincere porta i giallorossi a non gestire bene il gioco, forzando in attacco e subendo tre gol di fila dei padroni di casa, che riaccorciano le distanze fino all’8-11.

E’ un rigore trasformato da Gabriele Letizi ad aprire l’ultimo tempo, con l’Anzio che contrattacca con la rete del 9-12. I neroniani sbagliano poi un rigore, ma nella stessa azione trovano il gol del 10-12. Torna a segnare il centroboa giallorosso Valerio Spiezio, ma l’Anzio risponde con un’altra rete. E’ ancora Spiezio, però, a regalare alla Roma il gol della tranquillità, sull’11-14. Il tecnico Fabbri decide quindi di far esordire il secondo portiere, il giovane Francesco De Michelis, classe 1999, che sostituisce Claudio Gazzarini. C’è ancora tempo per un’ultima realizzazione giallorossa, firmata da Gabriele Letizi: la sfida si chiude con il punteggio di 11-15.

“Oggi l’importante era vincere, non potevamo assolutamente sbagliare” le prime parole del tecnico Massimiliano Fabbri. “Continuiamo tutti a commettere gli stessi errori, ma ci siamo e oggi lo abbiamo dimostrato. Adesso prepareremo la prossima partita contro il Latina, cercando di migliorare ancora e limitare sempre di più gli errori”.

“Siamo partiti forti e decisi, l’unico obiettivo di oggi era la vittoria, e infatti abbiamo chiuso i primi due tempi in vantaggio di cinque reti” il commento dell’attaccante Gabriele Letizi. “Nel terzo tempo la troppa smania di mostrare il nostro valore ci ha un po’ tagliato le gambe, e abbiamo rischiato di permettere all’Anzio di rientrare in una partita che avevamo in pugno. Dobbiamo essere più cinici e concreti”.

“Vincere era fondamentale e ci siamo riusciti” ha aggiunto il centroboa Valerio Spiezio, autore di quattro reti. “Ora dobbiamo restare sereni e concentrati, perché anche la prossima partita contro il Latina sarà importante come questa. Oggi siamo partiti decisi proprio per conquistare i tre punti; la voglia di far bene ci ha complicato la vita, ma siamo riusciti a portare a casa il risultato ed è questo che conta”.

 

Anzio N e PN – AS Roma Nuoto 11-15

Anzio N e PN: Palma, Cardenas 2, Gualandi, Palmieri 1, Billi, Carducci, Mazzi 7 (1 rig), Busonero, Raffaeli,
 Carnevali 1, Zangari, Chiovini, D’Alvano. All. Criserà.

AS Roma Nuoto: Gazzarini, F. Liolli 1, Esposito, De Michelis, De Vecchis, Lisi 2 (1 rig), Fr. Liolli, Martella,
 Pappacena, Angelini 3, Spiezio 4, Letizi 3 (1 rig), Faiella 2. All. Fabbri.

Arbitri: Navarra e Scollo

Note. Parziali 4-5, 1-5, 3-1, 3-4. Usciti per limite di falli Busonero, Raffaeli e Zangari (A) nel quarto tempo,
 Espulso Martella (R) nel primo tempo. Superiorità numeriche: Anzio 5/8 + 1 rig., Roma 6/12 + 3 rig. di cui uno 
fallito (parato) da Lisi nel secondo tempo. Spettatori 500 circa.

Classifica Girone Sud: Civitavecchia 19, Roma Vis Nova 19, Anteria Telimar 18, CC Ortigia 16, Nuoto Catania 15, President Bologna 9, RN Salerno 8, Roma Nuoto 7, RN Latina 6, Muri Antichi 3, RN Cagliari 3, Anzio Nuoto 0