L’accensione delle luci di Natale ad Acerra.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

(Foto Levita)
(Foto Levita)

Una bella festa, con tanta partecipazione, per l’accensione delle luci di Natale ad Acerra. Grandissimo successo di pubblico e tanti visitatori con il naso all’insù ieri sera ad Acerra per vivere in prima persona la suggestione di un’altra epoca, la magia delle luci di Natale del Castello Baronale, con suoni, musiche, spettacoli, ballerini che roteavano e trapezisti che danzavano in aria e poi tutti a visitare il Castello, il Museo dedicato a Pulcinella e quello del Folklore e della civiltà contadina, fino a tarda sera. L’accensione delle luminarie natalizie installate nelle strade (quasi 5 chilometri), nelle piazze e sul Castello Baronale di Acerra, ha avuto inizio al calar del sole con il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri e l’assessore regionale al Turismo Pasquale Sommese che hanno dato il via allo spettacolo, attorniati da figuranti con costumi d’epoca. Si è trattato del primo appuntamento del progetto regionale “XIII Edizione del Palio dei Quartieri: Il Giracastelli… di ombrelli e veli indossate da altrettanti clown bianchi, passeggiano per le vie accompagnate da musica di carillon; “Tra Musici e Buffoni”, numeri classici del teatro di strada, e infine “Il Treno castello in castello”, che quest’anno propone un importante calendario di eventi. Domenica prossima, 15 dicembre, dalle ore 18 alle 21, sempre al Castello Baronale di Acerra, ci sarà un nuovo spettacolo de “la Baracca dei buffoni”, una compagnia di teatranti, saltimbanchi, musici e artisti di strada sarà impegnata negli spettacoli: “Fleur, Parata poetico-sensoriale” con fiori giganti indossati da trampolieri e magici personaggi, musica e profumi; “TraNuvole”, cinque nuvole rappresentate con dei Sogni” con una sfilata, altamente spettacolare con mangiafuoco, trampolieri, clown, giocolieri e saltimbanchi. «Questo evento deve certamente restituire un po’ di serenità e di respiro a tutti, anche al comparto economico della nostra città. Vogliamo dare i giusti e importanti segnali che c’è una comunità che esprime voglia di ripresa, da tutti i punti di vista. E’ il momento di ritornare nella nostra città, di rivivere il Castello Baronale e di acquistare in città per sostenere il commercio locale. E’ anche dalle nostre radici che si deve trarre energia per superare le odierne difficoltà», ha ripetuto il primo cittadino, intanto, cresce l’attesa per lo spettacolo di Lina Sastri, previsto per domenica 22 dicembre, a partire dalle ore 19,30 presso la Cattedrale di Acerra. “Accadde a Natale” il titolo di uno spettacolo in cui la nota attrice napoletana reciterà poesie di Natale di Madre Teresa di Calcutta, Gozzano, Quasimodo, Saba, Pascoli, Di Giacomo, Russo, Alfonso De’ Liguori; leggerà ancora “Sogno di Natale” di Luigi Pirandello, “Natale a Regalpetra” di Leonardo Sciascia, “Il Natale di Martin” di Tolstoj, e la liturgia della Nascita dai Vangeli di Matteo e di Luca. Saranno eseguite anche delle musiche di un gruppo che accompagnerà dal vivo Lina Sastri.

(foto Levita)
(foto Levita)