Latina, Centro di Alta Diagnostica: il Sindaco incontra Zingaretti. Entro luglio lo sblocco della situazione

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Si è tenuto lunedì a Roma un incontro tra Comune di Latina e Regione Lazio per discutere dello sblocco della situazione del Centro di Alta Diagnostica in progetto di realizzazione presso l’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Erano presenti il Presidente della Regione Lazio Zingaretti, il Sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi, il Capo di Gabinetto del Presidente della Regione Lazio, Maurizio Venafro, il Capo di Gabinetto del Sindaco di Latina, Gianfranco Melaragni.

L’esito dell’incontro vede la Regione, d’accordo con il Comune di Latina, impegnarsi a sbloccare positivamente la situazione entro il mese di luglio.

Al riguardo sarà messo a punto un cronoprogramma con la Asl al fine di raggiungere il risultato preposto di risoluzione delle recenti problematiche entro il termine fissato.

Il Sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi: “Sono soddisfatto dell’esito dell’incontro e certo del raggiungimento dell’obiettivo e dell’importanza del lavoro sinergico tra i soggetti coinvolti, essenziale per la riuscita del progetto.Il Comune di Latina, l’intera città ha investito molto in questo progetto e non possiamo permetterci di interromperlo. L’amministrazione comunale, ed io stesso in prima persona, abbiamo operato fattivamente per creare tute le condizioni per raggiungere un importante risultato, che consentirebbe alla nostra città di avere un Centro diagnostico di grande importanza a disposizione dei nostri cittadini e degli utenti di tutta Italia.

Ringrazio la Fondazione Roma per aver voluto promuovere, con un notevole impegno finanziario, questa iniziativa sul nostro territorio, ed il Presidente Zingaretti per l’impegno a risolvere la questione.”