Latina – EROSIONE DELLA COSTA: L’ASSESSORE CIRILLI FA IL PUNTO DEGLI INTERVENTI

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

“Sulla situazione legata all’erosione del litorale di Latina devo sottolineare che gli interventi a cui abbiamo assistito in questi anni, dettati dalla somma urgenza o da enunciazioni demagogiche di calamità naturali, non solo non hanno portato a niente ma hanno finito per aggravare una situazione che, invece, va affrontata con una corretta pianificazione che l’attuale amministrazione sta faticosamente cercando di mettere in campo anche per eliminare i danni provocati negli anni scorsi”.

E’ quanto afferma l’assessore all’ambiente del Comune di Latina, Fabrizio Cirilli, che descrive il quadro reale della situazione:

“Nel 2005 è stato completato l’interevento di ripristino della “linea di riva” del nostro lungomare, con particolare attenzione al tratto di Foce Verde che fino ad allora era andato completamente perduto, un lavoro finanziato dalla Regione Lazio e i cui risultati sono ancora oggi sotto gli occhi di tutti, dimostrando con i fatti la sua validità e che resta l’unico intervento efficace del genere compiuto sul nostro litorale. Quell’intervento prevedeva anche, a fronte del ripristino della “linea di riva”, una manutenzione annuale della costa da parte del Comune di Latina per poi dare continuità all’opera proficuamente avviata. L’amministrazione comunale – continua l’assessore Cirilli – negli anni successivi, invece, non si è preoccupata di fare alcuna manutenzione, aprendo la strada alle dannose conseguenze a cui stiamo assistendo, aggravate, peraltro, dalla realizzazione di interventi che hanno accentuato il processo di erosione della costa. Alla luce di questa situazione, stiamo lavorando da tempo con grande impegno su due fronti: da una parte completare l’intervento tampone iniziato in ritardo per inconvenienti e disattenzioni dell’Ardis e che va completato per bloccare i danni in corso,  dall’altra abbiamo avviato un confronto serrato con la Regione per realizzare un programma di interventi. L’obiettivo di tale programma è far si che la Regione ripristini la “linea di riva” esistente nel 2005 e che è venuta meno a causa della mancata manutenzione, negli anni successivi, da parte del Comune; l’amministrazione comunale, invece, si impegna fin da subito a sottoscrivere una convenzione con la Regine per effettuare le opere di manutenzione, così come prevede il progetto iniziale di ripristino della “linea di riva”.    

 

Se venisse attuato, questo programma congiunto di interventi – conclude Cirilli – porterebbe alla Regione il vantaggio di non vedere sprecate le sue risorse, come in gran parte è accaduto dal 2005 a oggi, mentre la città di Latina vedrebbe realizzare interventi puntuali e adeguati antierosione, che garantirebbero il ripristino della “linea di riva” e quindi un importante passo per la salvaguardia futura della nostra costa.

Questo è il quadro attuale e reale degli interventi: tutto ciò che, ad oggi, è al di fuori di queste linee di programmazione di fatto rischia solo di generare confusione rispetto al da farsi, riducendo il tutto a mera vetrina”.