Latina: “ESTATE SICURA”, RIUNIONE DEL TAVOLO TECNICO

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

 

Nell’ambito del progetto Estate Sicura, che pone anche quest’anno il Comune di Latina tra quelli più sensibili a questa problematica con la realizzazione di un progetto che sperimenta tecnologie per le telecomunicazioni uniche in nel nostro paese, si è riunito il tavolo tecnico promosso dall’Assessore Di Cocco, che è stato animato dal Dott. Luciano Baldacci, Presidente Vicario della Commissione Paritetica per le Telecomunicazioni di Protezione Civile ed Emergenza del Ministero Sviluppo Economico / Dip Comunicazioni, dal Dott. Maurilio Cirri responsabile della Gestione, Assegnazione e Coordinamento delle frequenze per il centro sud dello stesso ministero ed i rappresentanti della Capitaneria di Porto di Terracina, della Protezione Civile Provinciale di Latina, dal rappresentante del Sindacato Balneari di Latina e dal Presidente della Associazione di Protezione Civile SiRaIn .

“Nell’incontro, si è concordato in maniera unanimedichiara l’assessore alla protezione civile Di Cocco  su quanto sia determinante per tutti gli operatori impegnati nella salvaguardia della vita umana in mare, della fruibilità , della tranquillità e serenità di quanti hanno scelto di trascorrere le vacanze sul litorale pontino, la possibilità di avere un coordinamento radio che consenta, nel rispetto delle normative vigenti, che tutti gli operatori possano comunicare tra loro in tempi brevissimi riducendo drasticamente i tempi di reazione.

In termini pratici significa ad esempio riuscire a rintracciare un bambino che si perda in spiaggia entro due minuti, contro i dieci /quindici di prima, segnalare in tempo reale alle Capitanerie qualsiasi anomalia si stia verificando, poter segnalare e di conseguenza intervenire tempestivamente in episodi di inquinamento ambientale”.

Il progetto pilota “ MARE SICURO”  che vive il suo secondo anno , si avvale di un avanzato sistema sperimentale di interconnessione radio ideato e gestito da diversi anni dall’Associazione di Protezione Civile SiRaIn , con il controllo del Mise ed ENAV che nella pratica consente oggi alla Sala Operativa del Centro Operativo Intercomunale della Protezione Civile del Comune di Latina, di fungere da supporto agli oltre venti stabilimenti balneari radiocollegati sul litorale pontino da Capo Circeo a Foce Verde , di coordinare i volontari di protezione civile che con le loro pattuglie a piedi percorrono tutto il tratto di arenile interessato , i due gommoni presenti nello specchio di mare antistante ed i ricognitori in volo che dall’alto possono avere una funzione di coordinamento di eventuali ricerche ed anche una funzione discreta di “occhio” dal cielo.

“Il Dott. Baldacci ed il Dott Cirri hanno ampiamente spiegato – continua Di Cocco – come questo rappresenti l’unico modo per rimanere negli ambiti della legalità per quanto attiene il corretto utilizzo delle radiocomunicazioni tra diverse reti radio, aggiungendo che il Dipartimento ha lavorato molto per consentire la realizzazione di questa sperimentazione che ha visto per prima la Regione Sardegna gestire la flotta dedicata allo spegnimento incendi con un sistema di interconnessione radio iniziale da cui si è poi arrivati all’attuale sistema, che ci permette di coordinare non solo aerei e mezzi a terra ma anche tutti gli operatori in mare”.

Nel corso dei lavori del Tavolo Tecnico sono molti gli aspetti operativi e le potenziali applicazioni che sono emerse, suggerite dagli “addetti ai lavori” presenti .

La criticità maggiore che l’Assessore Di Cocco ha sottolineato come amministratore pubblico, è la scarsa disponibilità di risorse economiche dedicata a queste iniziative dal Governo Regionale in prima persona, a disposizione del Comune, che rappresenta l’unica possibilità per dotare di mezzi adeguati e di un piccolo rimborso spese  i volontari di protezione civile che con dedizione e spirito di collaborazione si prestano ad aiutare gli altri .

A tale proposito l’Assessore ha anticipato che si farà promotore di un Disegno di Legge Regionale che preveda lo stanziamento mirato di risorse economiche regionali per lo sviluppo ed il supporto di progetti integrati del genere di quello che si sta realizzando proprio a Latina.

Tale visione è stata condivisa da tutti i partecipanti che hanno pregato l’assessore di fare in modo di poter portare qualcosa in merito alla prossima riunione del tavolo tecnico che è prevista attorno alla fine di settembre. 

Commenta per primo

Lascia un commento