Latina: Ordinanza di chiusura strade in occasione di Latina – Avellino di Serie B

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

I L   D I R I G E N T E

 Visto:

–         gli artt. 5, 6 e 7 del D.Lgs. 30 aprile 1992, n° 285 riguardante le norme sulla disciplina della circolazione stradale e successive modificazioni ed integrazioni, nonché le norme del regolamento di esecuzione del predetto Decreto Legislativo approvato con D.P.R. 16 dicembre 1992, n° 495;

–         il D.Lgs. 3 febbraio 1993, n. 29 e successive modificazioni ed integrazioni;

–         la Legge 16 giugno 1998, n. 191;

–         la Legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni ed integrazioni;

–         il D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 80;

–         il D.Lgs. 18 agosto 200, n. 267;

–         la riunione presso la Questura di Latina in data 28 Agosto 2013, nella quale sono stai decisi i tempi e le modalità per la modifica della disciplina della circolazione e della sosta in occasione dell’incontro di calcio che si terrà il giorno 31 Agosto 2013;

Considerato:

–         che per motivi di sicurezza ed ordine pubblico è indispensabile la modifica alla disciplina della circolazione e della sosta il giorno 31 Agosto 2013;

ordina

L’ISTITUZIONE del Divieto di Circolazione per tutti i veicoli nelle Vie e Piazze sottoriportate:

  1. Via Volturno, incluse le relative pertinenze di servizio;
  2. Via Garigliano (tratto Via Calatafimi – Via Aspromonte);
  3. Via I. Nievo (tratto Via Volturno – Via Rappini);
  4. Via Cena;
  5. Via Leone X;
  6. Largo Don Bosco;
  7. Viale La Marmora;
  8. Via Aspromonte (tratto Via Medici – Via Amaseno);
  9. L.go Torre Acquedotto;
  10. Via dei Mille (percorrenza Via Villafranca – Via V. Veneto);
  11. Via Mameli (tratto Via Garibaldi – P.le Prampolini);
  12. Via Duca del Mare (tratto Via Garibaldi – P.le Prampolini);
  13. Via Dandolo (tratto Via Garibaldi – P.le Prampolini);
  14. P.le Serratore
  15. P.le Prampolini;
  16.  P.le Micara;
  17. P.le Vecchi;

eccetto forze dell’ordine, mezzi di soccorso ed autorizzati, dalle ore 17,00 alle ore 24,00 (e comunque sino a cessata necessità stabilita dalla Questura di Latina) del giorno 31 agosto 2013;

L’ISTITUZIONE del Divieto di Sosta con Rimozione Forzata per tutti i veicoli nelle Vie e Piazze sottoriportate:

  1. Via Volturno, incluse le relative pertinenze di servizio;
  2. Via Garigliano (tratto Via Calatafimi – Via Aspromonte);
  3. Via I. Nievo (tratto Via Volturno – Via Rappini);
  4. Via Cena;
  5. Via Leone X;
  6. Largo Don Bosco;
  7. Viale La Marmora;
  8. Via Aspromonte (tratto Via Medici – Via Amaseno);
  9. L.go Torre Acquedotto;
  10. Via dei Mille;
  11. P.le Serratore
  12. P.le Prampolini;
  13.  P.le Micara;
  14. P.le Vecchi;

eccetto forze dell’ordine, mezzi di soccorso ed autorizzati, dalle ore 17,00 alle ore 24,00 (e comunque sino a cessata necessità stabilita dalla Questura di Latina) del giorno 31 agosto 2013;

 

DISPONE

Le Forze di Polizia, la Polizia Municipale e chiunque altro via sia tenuto per legge, sono incaricati di far osservare la presente ordinanza;

PRECISA 

Che ogni responsabilità civile e penale derivante dalla manifestazione sportiva, resta a totale carico della società ospitante, sollevando l’Amministrazione Comunale da ogni responsabilità diretta o indiretta da essa derivante;

MANDA

La presente ordinanza all’Ufficio Traffico per l’attuazione e la cura della pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune;

AVVERTE

–         che nei confronti di eventuali trasgressori si procederà a termine delle vigenti norme in materia;

–         che a norma dell’art. 3, comma 4, della Legge 7 agosto 1990, n. 241, avverso la presente ordinanza, in applicazione della Legge 6 dicembre 1971, n. 1034, chiunque vi abbia interesse potrà ricorrere: per incompetenza, per eccesso di potere o per violazione di legge entro 60 giorni dalla pubblicazione, al Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio;

–         che  in relazione al disposto dell’art. 37, comma 3, del D.Lgs. n. 285/1992, sempre nel termine di 60 giorni può essere proposto ricorso, da chi abbia interesse alla apposizione della segnaletica, in relazione alla natura dei segnali apposti al Ministero dei Lavori Pubblici, con la procedura di cui all’art. 74 del Regolamento, emanato con D.P.R. n. 495/1992.

Commenta per primo