Latina-Sabaudia: Successo consolidato per Giallolatino 7.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

La criminologa Roberta Bruzzone
La criminologa Roberta Bruzzone

Successo consolidato per la 7^ edizione di Giallolatino. La manifestazione ormai annoverata come evento nazionale culturale di richiamo ha visto un numerosissimo pubblico partecipare agli incontri che si sono tenuti nella location storica di Palazzo M a Latina e domenica presso il palazzo delle Poste Mazzoni a Sabaudia. Nella cinque giorni di manifestazione (dal 25 al 29 settembre) Latina e non solo (si tratta infatti di un festival diffuso che ha toccato oltre che il capoluogo, Aprilia, Priverno, Sabaudia, Pontinia e Bassiano) si è tinta completamente di giallo. Numerosi gli appuntamenti, oltre 30, a cominciare dalle scuole della provincia la mattina, per poi finire il pomeriggio/sera con gli incontri con gli autori. Non solo. Quest’anno, infatti, si sono aggiunti: un altro premio di pittura, “Indizi su tela gialla” e quello del cinema, grazie ad un’artista come Giuliana Bocconcello e ad una realtà come la FilmCommission Latina del direttore Rino Piccolo, che nell’edizione zero dei due eventi hanno lasciato presagire che il futuro di tutti gli eventi collaterali legati a Giallolatino non fanno altro che aumentare lo spessore di qualità dell’intero festival. “Il merito del successo di questa manifestazione – spiega Gian Luca Campagna, direttore ed ideatore del festival – resta del territorio di Latina, delle imprese, delle istituzioni, della sua gente, che hanno creduto e credono in un progetto d’ampio respiro che affonda le proprie radici nel marketing territoriale oltre che in quello culturale. Se l’assessore alla cultura della Provincia di Latina Fabio Bianchi ha il merito indubbio di aver abbracciato idealmente questa iniziativa sei anni fa quando aveva emesso il primo vagito, successivamente la direzione del premio è riuscita a coinvolgere anche altri assessorati, altri Comuni, altri Enti e soprattutto i Consigli comunali dei giovani del territorio con Simona Mulè in testa, che curano da sempre il concorso di poesia Le fleur du noir e la sua successiva performance pittorica. Ancora una volta abbiamo scommesso sulla narrativa per valorizzare il territorio, abbiamo coinvolto un professionista della letteratura gialla come Roberto Costantini, siamo riusciti nell’intento di coinvolgere scrittori che sognano altri palcoscenici, che hanno contribuito con racconti all’ultimo respiro a rendere qualitativamente alta la raccolta antologica; grazie anche all’Avvocato D’Antrassi ed al Circolo Pontino de “La Manovella“ di Latina che ha reso la giornata di sabato veramente speciale con le loro vetture d’epoca che hanno ‘scarrozzato’ per la città gli scrittori, grazie alla Guardia di Finanza che ci ha spalancato le porte. Anche questo è un modo per promuovere un territorio, farlo conoscere, diffondere le sue attrattive ambientali, artistiche e archeologiche, cercando di tirarlo fuori da un guscio troppo stretto in un mondo che è sempre più figlio della globalizzazione e della rete. In questo modo il capoluogo pontino si ritaglia uno spazio quantomeno nazionale, cercando di elevare anche lo spirito culturale del proprio territorio”. Nomi di prestigio hanno calcato le scene in questi giorni di Giallolatino: oltre a Costantini, da ricordare Andrea G. Pinketts, Stefano Di Marino, Biagio Proietti, Andrea Carlo Cappi, la criminologa Roberta Bruzzone, il col. dei Carabinieri e direttore della rivista “Il Carabiniere” Roberto Riccardi, Giulio Leoni, Romano De Marco, Enrico Luceri ed ancora altri autori meno famosi, ma che meritano comunque il palcoscenico: Marco Ferrara, i Seven, Eros Ciotti, Angela Iantosca, Patrizia Calamia, Isabella De Renzi, Edvige Gioia; da non dimenticare l’ormai illustre collaborazione di Giallolatino con la Mondadori per i concorsi Segretissimo Giallolatino e Giallolatino Giallo Mondadori. “In chiusura permettetemi – termina Campagna – di ringraziare tutti coloro che gravitano attorno a questo progetto, che lavorano dietro le quinte, in particolar modo il mio staff che ha dimostrato ancora una volta efficienza, serietà, sorrisi, divertimento e passione. Senza di loro questa manifestazione non riuscirebbe così bene. Ultimo ma non ultimo, grazie alla Mixintime di Amilcare Milani, per il prezioso supporto luci, audio e video. A questo punto non resta altro che dare appuntamento al prossimo anno per l’8^ edizione”.

Commenta per primo

Lascia un commento