Liceo Classico-Musicale Chris Cappell di Anzio: Screening elettrocardiografico, 25-28/11/13.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

screening-elettrocardiograficoDal 25 al 28 novembre 2013 la Fondazione Italiana Cuore e Circolazione-Onlus è impegnata nelle aule del Liceo Classico-Musicale Chris Cappell di Anzio in uno screening elettrocardiografico che coinvolgerà circa 300 studenti. L’iniziativa, promossa dal prof. Francesco Fedele, Presidente della Fondazione Italiana Cuore e Circolazione, ed ordinario di cardiologia presso l’Università di Roma “La Sapienza”, nasce nell’ambito del progetto “A Scuola di Cuore”, realizzato grazie ad un protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. La Fondazione Italiana Cuore e Circolazione è da anni in prima linea nella prevenzione di un fenomeno sempre più frequente e di grande attualità come la morte cardiaca improvvisa nei giovani. Lo screening elettrocardiografico effettuato nelle scuole superiori delle diverse regioni italiane ha visto, fino ad ora, la partecipazione di circa 15000 studenti ed ha l’ambizione di estendersi su tutto il territorio nazionale, guidato dallo slogan “Un elettrocardiogramma può salvare una vita”. Nell’ambito del progetto “A scuola di cuore” è prevista anche l’esecuzione di corsi di rianimazione cardiopolmonare ed uso del defibrillatore (BLSD), rivolti a docenti e studenti delle scuole superiori di secondo grado. Ad oggi, sono stati addestrati con i corsi BLSD 310 docenti e 266 studenti in 125 scuole, infatti, non è solo importante avere a disposizione i defibrillatori, ma anche personale capace di utilizzarli ed intervenire in situazioni d’emergenza-urgenza. Lo screening elettrocardiografico presso Liceo Classico-Musicale Chris Cappell sarà anche l’occasione d’ulteriore diffusione del libro “Il Cuore dei Giovani”, scritto dal prof. Fedele, i cui proventi sono interamente devoluti a sostenere le attività della Fondazione stessa. Questo libro, disponibile in libreria ed anche in formato “ebook”, nasce dalla convinzione dell’assoluta necessità di avvicinare i giovani alla prevenzione cardiovascolare e prima di tutto all’informazione. Non è rivolto soltanto ai giovani, ma anche ai genitori affinché possano usufruire di uno strumento capace di orientarli nell’educazione civico-sanitaria dei loro figli. Con un linguaggio chiaro e semplice, il testo fornisce da una parte un quadro dettagliato delle correlazioni tra la salute del cuore e alcuni aspetti riguardanti la vita quotidiana dei ragazzi, come lo sport, l’alimentazione, il fumo, l’abuso d’alcol e l’uso di droghe, dall’altra illustra i meccanismi fisiopatologici alla base della morte cardiaca improvvisa e gli esami da sostenere al fine di un’efficace prevenzione primaria, anche nei giovani che praticano attività sportiva.