L’Insieme Ausonia chiude il 2017 con una vittoria.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

SPORT: Nervi a fior di pelle allo Stadio Madonna del Piano dove si sono affrontate l’Insieme Ausonia a caccia di tre punti per risalire la china dopo gli altalenanti risultati delle ultime gare e l’Almas Roma che voleva tirarsi fuori dalla zona play out.

E’ stata una partita tesissima che alla fine ha visto prevalere gli uomini di Roberto Gioia che così raggiungono il Serpentara al sesto posto.

Il match inizia con mezz’ora di ritardo a causa del ritardo nell’arrivo della squadra ospite, ed il nervosismo in campo si vede fin dalle prime battute; le squadre sono contratte e si studiano senza concedersi molto.

I ragazzi di Mister Gioia vogliono i tre punti, ma non riescono a giocare palla a terra e la maggior parte delle puntate offensive venogono fatte attraverso lanci lunghi che non producono risultato, così al 35′, sugli sviluppi di un’azione confusa nell’area dell’Almas Roma, è Geremy Emma il più lesto a toccare il pallone di quel tanto che basta a mettere fuori causa il portiere Mennini.

Sono, dunque, ancora una volta i neo acquisti a togliere le castagne dal fuoco alla squadra di Mister Gioia, Emma e l’ex Anagni Gemmiti, due arrivi nel mercato di dicembre che ben si sono inseriti nel gruppo.

Il primo tempo si chiude con i padroni di casa in vantaggio, ma il clima di tensione non si placa, anzi i contrasti diventano sempre più duri ed in più di un’occasione la situazione sfugge di mano all’arbitro Velocci.

Poco dopo la mezz’ora del secondo tempo arriva l’epilogo di una situazione che oramai si tagliava con il coltello, con una vera e propria rissa in campo nei pressi della panchina ospite; i giocatori delle due squadre arrivano alle mani ed a fatica Velocci riesce a sedare gli animi, aiutato dagli assistenti, La Manna per l’Insieme Ausonia e Luziatelli per l’Almas vengono espulsi e la gara a fatiuca riprende, ma adesso bisognerà attendere il referto del direttore di gara per verificare se non ci siano straschini della giustizia sportiva.

In una brutta giornata l’Insieme Ausonia conquista, comunque, tre punti importantissimi che potrebbero dare finalmente un pò di serenità ad un ambiente che nel finale di anno ha vissuto una serie di vicende che certamente non hanno contribuito a mantenere lo spirito giocoso e gioviale che ha catratterizzato il cammino dell’Insieme Ausonia fino al massimo campionato regionale.

Ora il meritato riposo e si ritornerà in campo nel 2018 ancora al Madonna del Piano dove arriverà il Roccasecca in cerca di punti salvezza.

INSIEME AUSONIA – ALMAS ROMA  1 – 0

INSIEME AUSONIA: Scognamiglio, Quirino (Coker 46’), Senzio, Gemmiti, La Manna, Pirolozzi N., Emma, Di Vito, Di Palma (Mallozzi 76’), Gioia (Natoni 46’), Baglione (Pirolozzi E. 62’). A disp.: Cambone, Natoni, Pirolozzi E. Mallozzi, Stagno, Coker (Pascarella 84′) Pascarella. All. Roberto Gioia

ALMAS ROMA: Mennini, Marchetti (Gaffi 50’), Petrizza, Valentini, Luziatelli, Olivieri, De Dominicis (Cichello 76’), Corti, Liotti (Rossini 76’), Colasanti e Mascioli (De Conceicao 50’). A disp.: Pescetelli, Della Canfora, Ricciardi, Gaffi, Cichello, Rossini e De Conceicao. All. Carlo Galvanin

ARBITRO: Emanuele Volocci (Frosinone), assistenti Andrea Cecchi (Roma 1) e Valerio Brizzi (Aprilia)

MARCATORI: Emma (35’)

NOTE: Ammoniti Quirino, Gemmiti e Emma per l’Insieme Ausonia; Valentini per l’Almas Roma

ESPULSI: La Mannna I.A., Luziatelli A.R.

di Enrico Duratorre