L’USB CONFERMA LO SCIOPERO GENERALE DEL 18 OTTOBRE

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Il Coordinamento nazionale USB, riunitosi oggi, 13 settembre, a Roma, ha confermato e rilanciato lo sciopero generale del 18 ottobre che coinvolgerà tutte le categorie del mondo del lavoro, i precari, i disoccupati, i pensionati, i migranti, gli studenti, quanti lottano per i beni comuni, il diritto al reddito, il diritto all’abitare, la difesa dell’ambiente, promosso insieme alle altre organizzazioni di base.

Lo sciopero dell’intera giornata sarà articolato, nel settore dei servizi pubblici essenziali, assicurando le fasce di garanzia per gli utenti. Nel settore del Trasporto Pubblico locale solo per la città di Roma, dove si terrà la manifestazione nazionale con corteo da Piazza della Repubblica a Piazza S. Giovanni, lo sciopero sarà articolato in modo tale da garantire l’afflusso dei manifestanti al concentramento.

Il Coordinamento nazionale USB ha confermato la propria piena condivisione e internità anche alla giornata di mobilitazione e lotta del 19 ottobre che avrà al centro il diritto all’abitare, la lotta contro la devastazione del territorio (TAV, MUOS, MOSE, discariche, ecc.), il diritto al reddito e all’istruzione pubblica, gratuita e di qualità, per i diritti dei migranti e dei rifugiati.

Il Coordinamento nazionale USB ha deciso quindi di individuare promuovere e sostenere modalità di manifestazione tali da garantire la continuità tra lo sciopero generale del 18 ottobre e la manifestazione nazionale del 19 ottobre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.