MALTEMPO A CORI: BOLLETTINO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

L’ondata di maltempo che si è abbattuta sui Monti Lepini negli ultimi giorni ha causato disagi anche a Cori e Giulianello. Gli improvvisi ed intensi acquazzoni a singhiozzo hanno riversato al suolo in poche ore notevoli quantità di acqua. In attesa che le condizioni meteo permettano una più attenta ricognizione dei danni causati sul territorio, l’Amministrazione comunale ha stilato un primo bollettino riferito alle conseguenze del nubifragio di giovedì pomeriggio e venerdì mattina.

L’allagamento delle carreggiate si è registrato principalmente in quelle zone del paese caratterizzate da una morfologia concava, con diversi riversamenti fangosi in prossimità delle campagne. L’inondazione più pesante nel seminterrato della scuola materna «G. Rodari» dove era già in corso un intervento di ristrutturazione. Leggere infiltrazioni pure in altre strutture pubbliche. Colpite soprattutto le strade provinciali che attraversano la città. Tre smottamenti sulla SP Velletri Anzio I: uno sulla Cori Cisterna, all’altezza dell’ex casello della Stazione ferroviaria, e due su via Cori, tra Capo le Mole e Madonna dei Monti, mentre nei pressi di via della Pescara si nota l’apertura di una voragine. Un’altra frana a Colle Tenne. Due collettori fognari sono saltati, in via G. Leopardi e sulla SP Giulianello Artena dove il crollo di un muro di proprietà privata ha richiamato i Vigili del Fuoco che hanno messo in sicurezza l’area.

La Task Force Emergency del Comune ha subito attivato il piano di gestione delle emergenze da maltempo e allertato tutte le istituzioni competenti. Il Sindaco Conti e gli Assessori Afilani e Nuglio hanno coordinato le operazioni dell’Ufficio Tecnico, della Polizia Locale e della Protezione Civile di Cori, che a loro volta hanno interagito con gli Operai Comunali e Provinciali accorsi sui posti. Diretto il traffico, sgombrate le corsie e regolato il deflusso delle acque, è stata ripristinata la transitabilità, normalizzata la viabilità e circoscritte le aree di pericolo. Numerosi gli interventi anche nelle abitazioni. La risposta istituzionale è stata tempestiva ed efficace, grazie alla sinergia operativa tra gli Enti di via della Libertà e via Costa, supportati dalla Prefettura e dalla Regione Lazio, pronte ad agire in caso di calamità.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.