Marcia per la vita – Terra dei fuochi.

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Marcia per la vita - Terra dei fuochiImportantissima e riuscitissima la “Marcia Per La Vita”, manifestazione tenutasi domenica scorsa nel comune di Santa Maria a Vico, che ha avuto come scopo sensibilizzare la popolazione sulle problematiche della “Terra dei Fuochi”. Al corteo, partito da Piazza Aragona, ha partecipato anche il Sindaco di San Felice a Cancello che come da suo marchio di fabbrica, in modo molto incisivo, non perdona chi ha rovinato la nostra terra permettendo tale scempio ambientale. Un Sindaco da sempre vicino alle questioni ambientali e per tale ragione va ricordato che in piena emergenza rifiuti, il comune di San Felice a Cancello affrontò la problematica in maniera straordinaria, fu appunto proprio il primo cittadino a dare l’esempio e a scuotere le coscienze di tutti gli amministratori campani e non solo, facendosi riversare con grandissimo senso civico i rifiuti fuori la sua abitazione, amministrazione De Lucia che riuscì a bonificare quella che era definita una vera “bomba ecologica” di Via Monticello Volpone, un Comune quello di San Felice a Cancello che con Pasquale De Lucia Sindaco può permettersi di sfidare Paesi virtuosi come quelli del Nord, per attestare la veridicità di tale affermazione basta percorrere l’enorme tratto dalla frazione Polvica fino a quella di Piedarienzo. Un urlo levatosi da quel di Santa Maria a Vico, quello di Pasquale De Lucia, che ha riscontrato consensi dell’intera cittadinanza, che non ne può più di chi sorvola l’argomento in modo leggero, senza schierarsi concretamente contro le istituzioni che non hanno operato con ragionevolezza e contro quelli che vivono nell’inciviltà e che senza scrupoli continuano a sversare in posti stupendi e talvolta anche inaccessibili, rifiuti di vario genere e forma, contro quelli che non fanno nulla per evitare la contaminazione insensata e vergognosa delle nostre terre che un tempo erano riconosciute solo per la loro fertilità appartenendo a quella che era denominata Campania Felix. Paradossalmente l’intera Provincia di Caserta era definita un tempo “Terra di Lavoro” e “nel ricordo della storia dobbiamo stare attenti, continua il Sindaco, a sponsorizzare in maniera invasiva e insensata la nostra terra, ricordando che tantissime famiglie vivono d’agricoltura e che l’intero territorio già martoriato dalla crisi economico-finanziaria sta riscontrando difficoltà nell’esportare i propri prodotti”. In merito a tale emergenza il Sindaco ha istituito una task force durante l’ultimo consiglio comunale, che avrà il compito di tutelare i cittadini e vigilare costantemente i progetti e le iniziative future, ed in maniera veramente responsabile e democratica la fascia tricolore ha composto tale commissione coinvolgendo tutte le forze politiche attive nel territorio, oltre la minoranza comunale anche i gruppi politici non eletti dalla popolazione, Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, senza badare ai colori politici ma solo al bene del paese.