Memorie urbane a Caserta

muraleDue murales da oltre 14 metri d’altezza per 6 di larghezza sul tema dell’amore saranno realizzati sulle pareti cieche di Palazzo Castropignano, sede del Comune di Caserta, in Piazza Vanvitelli. L’iniziativa proposta dalle associazioni Aice Turismo Creativo e Fiab Caserta In Bici e sostenuta dagli assessorati alla Cultura, al Turismo, ai Lavori Pubblici e alle Politiche Giovanili, rientra nel Festival Memorie Urbane. I lavori affidati ai giovani artisti internazionali Betz (di Etam Cru) e Natalia Rak, entrambi di nazionalità polacca, sono già partiti e si concluderanno il 15 aprile prossimo. “Proponiamo grazie a Memorie Urbane – ha spiegato il sindaco Pio Del Gaudio – un nuovo stile di riqualificazione urbana. Con lo stesso costo di un rifacimento ordinario dell’intonaco malandato delle pareti ai due lati del Palazzo comunale che affacciano sul Passaggio Marvasi e sul Passaggio Pio IX, realizzeremo un lavoro artistico inserito in un progetto internazionale”. “Abbiamo sposato immediatamente l’idea delle associazioni proponenti – ha aggiunto l’assessore alla Cultura, Nicoletta Barbato – perché la riteniamo adatta alla vocazione artistica e turistica della nostra città. Le notizie trapelate sulla partecipazione di Caserta al Festival Memorie Urbane hanno già attirato l’attenzione di media nazionali e ci auguriamo possano fornire all’esterno la testimonianza di una città sempre più aperta ai fermenti e agli stimoli della creatività che fanno la differenza in senso positivo anche in termini di accoglienza dei turisti e dei giovani. Le telecamere di Sky Arte sono già a Caserta e la squadra televisiva seguirà fino a domenica le prime fasi di lavoro per la realizzazione di un documentario sul festival che avrà il suo focus proprio sulla nostra città. Grazie a Memorie Urbane nei mesi scorsi avevamo già realizzato un primo intervento in via Garigliano in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, a cura dell’artista Frederico Draw. Ringrazio i miei colleghi assessori Pasquale Napoletano, Massimiliano Palmiero e Stefano Mariano per aver condiviso immediatamente e supportato questa iniziativa che contribuirà al rilancio dell’immagine di una città culturalmente viva e innovativa ”. Per info: www.memorieurbane.it

Be the first to comment

Leave a Reply