Minturno: Riviera di Levante quando le Scogliere non bastano

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

un giro nella riviera di levanteIn una lettera aperta Erminio di Nora è tornato dopo la riunione di venerdì scorso sulla questione della riviera di Levante, i pennelli fine a se stessi non possono bastare per riqualificare l’intera area del Levante di Monte d’Argento, – scrive Di nora – Occorre bonificare la stessa area che in alcuni punti è abbandonata o mal gestita. Prima di Investire nella posa dei pennelli nelle acque bisogna investire nella riqualificazione del litorale stesso.

L’associazione “Il Levante di Monte d’argento” si impegna nella salvaguardia del tratto di litorale coinvolgendo cittadini che amano il loro paese e vogliono eliminare l’indifferenza. Occorre unire la navigabilità del Garigliano ai servizi fluviali, ai controlli delle Forze di Polizia, alla lotta all’abusivismo edilizio e commerciale, al decoro urbano, alla videosorveglianza, alla portualità, realizzando opere intercomunali, e dando risposte certe a quei pescatori professionali che per avere il posto barca lungo il fiume hanno anche pagato, ormai da anni, anche un bollettino come da richiesta della Regione Lazio. Bisogna dare risposte certe, programmando al meglio il futuro delle nuove generazioni e di un Comune che sia al passo con lo sviluppo del comprensorio, della Regione, dell’Italia, dell’Europa. Mai come in questo momento è necessario un coordinamento tra Comuni, Imprenditori, Enti Pubblici, Magistratura, e ciò al fine di fare in modo che lo sviluppo sia “sano ed eco-sostenibile”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.