Norma – Stadio comunale di Norma: programmi futuri

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

NormaSpesso rendere palesi le ragioni a fondamento di alcune scelte serve ad appianare dubbi e a dissacrare falsi miti, per questo è un atto di responsabilità fare in modo che le decisioni siano limpide. E il Comune di Norma non se ne sottrae nemmeno per quanto riguarda i programmi che coinvolgono lo stadio.

Indipendentemente dallo stato del manto erboso sintetico e delle infrastrutture, dopo dieci anni ha termine l’abilitazione della Federazione Italiana Gioco Calcio; affinché sia rinnovata, e il campo sportivo giudicato praticabile, è necessario che ogni cosa sia a norma, i sistemi all’avanguardia e il tipo di erba risponda a precise prerogative, pena l’assenza di autorizzazione a disputare partite ufficiali. Tramite un finanziamento richiesto al Credito Sportivo, è stato possibile usufruire dei fondi necessari ad attivare le procedure (progetto, gara, graduatoria e scelta della ditta) per sostituire il manto e sistemare lo stadio.

È importante chiarire che la richiesta del mutuo è stata rivolta a un organo che si occupa solo di strutture sportive, dunque il finanziamento non poteva e non può essere indirizzato a finalità diverse. Al contempo, lo smantellamento del manto sintetico esausto con la sostituzione di un campo classico avrebbe richiesto comunque dei costi enormi: togliere il manto attuale e smaltirlo, rimuovere e smaltire l’asfalto sottostante,  realizzare un nuovo fondo, ma anche sistemare la terra e l’irrigazione, richiede un impegno finanziario notevole.

L’Amministrazione ha intrapreso l’unica via davvero praticabile, per praticità e fini sociali: lo stadio rappresenta sia un’opportunità in più di aggregazione sia uno spaccato di memoria a cui Norma non deve rinunciare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.