Nunzio Milo e Sesto Luciani incantano Sperlonga

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

da sin. Quirino Rotunno, Nunzio Milo, Max Guadalaxara, Leone Armando La Rocca, Sesto Luciani
da sin. Quirino Rotunno, Nunzio Milo, Max Guadalaxara, Leone Armando La Rocca, Sesto Luciani

CULTURA: Serata all’insegna della tradizione e del repertorio classico napoletano a Gusto Mediterraneo a Sperlonga, l’evento, appendice musicale ed enogastronomica di Sapori di mare, ha ancora una volta animato il piccolo borgo pontino, in una estate, che sembra non finire mai.

Nunzio Milo - cantante
Nunzio Milo – cantante

Piazza Fontana ed il viale che porta a Torre Truglia, si sono tinti dei colori e dei sapori dell’artigianato e dell’enogastronomia, mentre sul palco risuonavano le note dei classici nella canzone partenopea, con la voce di Nunzio Milo accompagnato, al piano, per l’occasione dal Maestro Sesto Luciani, che per una sera ha lasciato il suo impegno di fonico, per tornare al suo vecchio amore, la tastiera di un pianoforte.

La manifestazione organizzata da Sperlonga Turismo, e dal suo presidente Leone Armando La Rocca, in collaborazione con la World Company, con il patrocinio del Comune di Sperlonga, e la collaborazione tecnica di Radio Spazio Blu, è stata curata dalla professoressa Paola Mitrano, segretaria della World Company, sotto la direzione artistica di Max Guadalaxara.

DSC_0320
Roberta Cammisola – ballerina di Danza del Ventre

La serata è stata introdotta da Roberta Cammisola, ballerina di Danza del ventre, che ha riscaldato la serata, con le sensuali movenze delle danze orientali, preparando il pubblico per il recital di Nunzio Milo.

Il cantante angriese, accompagnato per la prima volta dal pianista Sesto Luciani, ha ripercorso il repertorio napoletano, tra canzoni classiche, come Maruzzella e Malafemmena e brani moderni, come Napul’è, omaggio a Pino Daniele, nella cittadina che il cantante partenopeo aveva nel cuore.

Non sono mancati gli omaggi a Domenico Modugno, Lucio Dalla e Massimo Ranieri, cantante attore al quale Nunzio Milo si ispira.

Nunzio Milo e Sesto Luciani
Nunzio Milo e Sesto Luciani

Le note delle canzoni classiche napoletane, arrangiate in chiave moderna, dal maestro Luciani, hanno coinvolto il pubblico presente, trasformando la piazza in una piccola pista da ballo, quando nel finale sono risuonate le note di ‘A città ‘e pulecenella.

L’evento proseguirà fino a domenica, tra musica, gastronomia, degustazioni ed artigianato.

di Enrico Duratorre

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.