Pallamano – La Geoter espugna Benevento!!

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Geoter GaetaCuore, determinazione, carattere, voglia di farcela. E’ così che sono arrivati i primi tre punti stagionali della Geoter Gaeta, riuscita ad espugnare il caldo “PalAdua” di Benevento al termine di un match che sarebbe riduttivo definire al cardiopalma.

Una gara combattuta, ricca di colpi di scena, di botta e risposta, di cadute ma anche e soprattutto di rialzate. La formazione di coach Onelli, dopo i passi falsi delle prime due giornate, ha saputo dimostrare di che pasta è fatta, e l’ha fatto nel migliore dei modi, ovvero in trasferta e al cospetto dell’ormai ex capolista del girone. Dopo un primo tempo concluso con ben sei reti da recuperare, i biancorossi hanno infatti trovato la forza per reagire, sfoderando una prestazione quasi perfetta nella ripresa, che ha permesso loro prima di ricucire lo strappo e poi di piazzare l’affondo vincente negli ultimi venti secondi di gioco. Miglior realizzatore a quota 9 è stato anche stavolta Daniel Recchiuti, seguito da Krasovec e dall’evergreen capitan Marciano, entrambi con 6 sigilli; doverosa nota di merito anche per Emanuele Cienzo, autore di ottime parate in momenti decisivi.

Primi minuti di gioco ed è l’equilibrio a regnare, al 5’ 2-3, al 13’ 5-5. I campani tentano l’allungo, 9-7, ma i gaetani non si lasciano sorprendere e al 20’ è di nuovo parità, 9-9. Poi arriva il black out. De Siero e compagni allungano il passo, 13-10, al 27’ 16-11, senza che gli avversari riescano a ritrovare il bandolo della matassa, tanto che le squadre tornano sul 18-12 negli spogliatoi. Ed è proprio qui che scatta qualcosa. Antetomaso e compagni rientrano in campo con le idee più chiare e con una sicurezza che fa cambiare totalmente volto alla partita. Il divario diminuisce sempre di più, 18-14, 20-18, al 9’ 21-19, al 10’ 21-20. Benevento prova a resistere, ma al 23’ è di nuovo tempo di parità, 27-27. L’incontro è riaperto. Si continua a lottare, al 27’ è 29-29. Ultimi tre giri di lancette per decidere l’esito finale, ma fino al 29’ tutto rimane immutato. Il gol vittoria arriva infatti al 29’10’’, quando il tabellone segna il 29-30 che resta tale fino alla sirena finale.

“Abbiamo meritato questa vittoria – ha commentato il dirigente Vincenzo Lunardo –, perché siamo stati capaci di reagire dopo un finale di primo tempo da dimenticare. L’intera squadra ha dimostrato di avere il carattere giusto per affrontare situazioni difficili, e questo sarà molto importante per raccogliere nuove soddisfazioni nel corso del campionato”.

Nel prossimo weekend la Geoter osserverà un turno di riposo “forzato”, poiché la gara in programma per sabato 11 ottobre contro la Junior Fasano è stata rinviata a domenica 2 novembre, sempre al “PalaSanPietro” di Formia, alle ore 17, a causa di impegni di Coppa EHF dei pugliesi. I biancorossi torneranno dunque in campo sabato 18 ottobre, ospiti della Lazio, fanalino di coda del girone a zero punti.

BENEVENTO – GEOTER GAETA 29-30 (p.t. 18-12)

BENEVENTO: De Figlio, Buonocore 5, Chiumento 1, Sangiuolo A. 7, Iannotti, Sangiuolo G. 7, De Angeli 2, Testa, De Luca, Schipani, Petrychko 2, De Cristofaro, De Siero 5, Castiello. All. Giustino Ciullo

GEOTER GAETA: Di Palma, Cienzo, La Monica, Recchiuti 9, Marciano 6, Aragona 5, Onelli, Krasovec 6, Antetomaso 2, Ponticella, Bufoli 2, Florio, Martino. All. Paolo Bettini

ARBITRI: Bassi – Scisci

Commenta per primo