Pallamano:ECCEZIONALE LUPO ROCCO GAETA: VITTORIA NETTA SULL’ALBATRO.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Coach Salvatore Onelli: «Gara preparata al meglio, ma i ragazzi sono stati fantastici»

Gaeta, mercoledì 1° novembre 2017 – Eccezionali. Sarebbe difficile trovare appellativo diverso per i ragazzi della Lupo Rocco Gaeta, che, con la forza del gruppo e le parate straordinarie di Marco Amendolagine, hanno fermato la corsa del Teamnetwork Albatro, una delle compagini più accreditate alla conquista del girone unico.
Un risultato che ha sorpreso in molti, su tutti il tecnico dei siciliani, che alla vigilia non aveva inserito la sconfitta tra le opzioni possibili, considerando la propria squadra “costruita per un altro tipo di campionato”. Come dargli torto, visti gli atleti di assoluto valore che compongono la rosa bianconera, tra cui Oneto, Cantore, Murga e Kedzo (quest’ultimo rimasto in panchina poiché ancora alle prese con un infortunio). Eppure, anche quest’anno, com’era successo nella scorsa stagione, Siracusa non riesce a passare tra le mura amiche dei gaetani. Che sia a Pontinia o a Fondi, poco importa.
Con questi presupposti, e considerando le assenze importanti di Lombardi e Lodato, entrambi acciaccati, il successo biancorosso assume ancora di più il valore di un’impresa.
Arma vincente del match, una difesa solida ed ermetica, arricchita dalle parate di un super Amendolagine; in fase realizzativa, a distinguersi è stata la coppia italo-argentina composta da Fernando Bono, top scorer a quota 12, e Martin Amato, 9 reti all’attivo, seguita da Gallo e Davide Ciccolella.
LA CRONACA – Nell’arco dell’intero incontro, solo i primissimi minuti sono all’insegna dell’equilibrio, 4-3 al 7’. Poi, i gaetani mantengono il piede ben fermo sull’acceleratore, crescendo con costanza e staccandosi sul +7 già al 20’, 11-4. Vinci chiama subito il time out. L’assolo locale, però, prosegue, e negli spogliatoi si torna sul 15-8.
Il vantaggio aumenta nel secondo tempo, Ponticella e compagni non cedono e sono pronti a contrastare tatticamente i tentativi di recupero degli avversari. Al 10’ il punteggio parla di +10, 21-11, e dopo tre giri di lancette arriva anche il massimo vantaggio, +12, 24-12. Gli aretusei riescono ad accorciare le distanze con Rosso e Oneto, 27-19 al 24’, ma ormai è troppo tardi. La Lupo Rocco Gaeta non si lascia sorprendere e festeggia la seconda vittoria consecutiva con il definitivo 30-23.
«Le due settimane di stop – ha commentato coach Salvatore Onelli – ci sono state utili per preparare al meglio la gara. Certo, le defezioni di Lodato e Lombardi avrebbero potuto penalizzarci, ma i ragazzi sono stati fantastici e chi è sceso in campo non ha fatto pesare la loro assenza. Non posso elogiare qualcuno in particolare perché sono stati tutti eccezionali. D’altra parte, non era facile dare uno scarto del genere ad una squadra così quotata come l’Albatro».
Neanche il tempo di godersi il successo che è già tempo di ripartire. Sabato 4 novembre, il team caro a patron Antetomaso viaggerà infatti alla volta di Fasano, capolista a punteggio pieno del girone C.

LUPO ROCCO GAETA – TEAMNETWORK ALBATRO 30-23 (p.t. 15-8)

LUPO ROCCO GAETA: Lombardi, Ponticella, Amato 9, Ciccolella D. 3, Cienzo, Bono 12, Florio, Panzarini, Maggiacomo, Ciccolella A. 1, Gallo 4, Antonio 1, Amendolagine, Pantanella. All. Salvatore Onelli

TEAMNETWORK ALBATRO: D’Urso, Argentino, Calvo M. 1, Bronzo 5, Grande, Vinci 2, Vasquez, Lo Bello, Murga 3, Kedzo, Rosso 6, Oneto 4, Cantore 2. All. Giuseppe Vinci

ARBITRI: Kurti – Maurizzi

                                                                                                                                 Alessandra Aprile
UFFICIO STAMPA GAETA SPORTING CLUB