Pallanuoto – SERIE A2: IL BILANCIO DEL DIRETTORE GENERALE GIAMPAOLO GRILLI

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Il campionato di serie A2 della Roma Nuoto si è concluso con la salvezza – raggiunta con una settimana di anticipo – e per la società giallorossa è tempo di bilanci.

Si sarebbe potuto fare di più? Forse, ma a questo riguardo sono d’obbligo alcune considerazioni. Per una squadra neopromossa un periodo di assestamento è spesso indispensabile. La promozione dello scorso anno è stata raggiunta a luglio inoltrato: la formazione è stata arricchita con molti nuovi innesti, il gruppo è stato allestito con pochissimo tempo a disposizione e per amalgamarlo è stato necessario un po’ di tempo.

“L’obiettivo prefissato all’inizio dell’anno è stato raggiunto, e di questo siamo ovviamente molto felici” ha dichiarato il direttore generale Giampaolo Grilli. “Come detto in altre occasioni, però, resto del parere che il valore della formazione fosse di gran lunga superiore e che si potesse dunque ambire ad una posizione più elevata in classifica. Il risultato raggiunto è comunque importante e va apprezzato. Va anche detto che la fortuna non sempre è stata dalla nostra parte: abbiamo perso, soprattutto in casa, diverse partite con un solo gol di scarto contro squadre più blasonate e più avanti di noi in classifica”.

“Voglio fare i complimenti ai ragazzi che si sono sempre allenati con grande costanza e sacrificio anche quando i risultati tardavano ad arrivare” ha poi aggiunto Grilli. “Hanno sempre dato il massimo ed è stato veramente un piacere condividere con loro questa stagione. Faccio poi i complimenti allo staff tecnico, su tutti il Prof. Mario Andolfi, il nostro vero valore aggiunto. Ha dimostrato ancora una volta le sue indiscusse qualità, che hanno permesso di portare a casa la salvezza. Il gruppo è cresciuto e ha sempre giocato alla pari con tutti, senza mai subire l’avversario dal punto di vista fisico. Alcuni giocatori, soprattutto i più giovani e gli esordienti in questa categoria come Valerio Angelini e Fabrizio Liolli, proprio grazie al lavoro quotidiano hanno avuto una crescita esponenziale. Infine i complimenti sono tutti per Massimiliano Fabbri, anche lui all’esordio da tecnico in Serie A2. Per me le sue doti non sono state una novità, ma quest’anno ancor più dei precedenti le sue qualità, soprattutto umane, hanno sempre garantito armonia e tranquillità all’interno del gruppo. Ha gestito tutto alla perfezione con grande lucidità, rimanendo sempre determinato e concentrato”.

Ora la Roma Nuoto pensa già al futuro. “Con la società abbiamo già chiare le idee per la prossima stagione” ha ammesso Grilli. “Vogliamo fare un ulteriore passo in avanti, mettendo sempre al centro del nostro progetto il settore giovanile. La rosa sarà dunque rinforzata e saranno inseriti altri giovani validi e promettenti. Ora ci tuffiamo anima e cuore proprio nel settore giovanile, dove crediamo di aver iniziato un cammino importante e duraturo. Saremo una delle poche realtà a riuscire a qualificare alle fasi successive dei diversi campionati tutte le proprie formazioni. Crediamo fortemente in questo settore e vi investiremo sempre di più”, ha concluso.