Piacevole conversazione con alcuni degli autori dell’Antologia “Formia in Giallo 2014” sulla Terrazza del Teatro Remigio Paone di Formia

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Giovedi 31 Luglio alle 21,30 alla presenza di un pubblico attento ed interessato,dopo una breve introduzione di Simona Gionta,è iniziato l’incontro serale con Carmina Trillino,Antonia De Francesco e Paolo Sardelli, autori dei racconti finalisti della prima edizione di Formia in Giallo.

Vito Auriemma,presidente della Fondazione Hormiae ed ideatore del concorso letterario,ha voluto innanzitutto rendere omaggio alla memoria di Tiziano Terzani,giornalista e scrittore,a dieci anni dalla sua morte.L’incontro ha avuto come filo conduttore il “Viaggio nella Città” e l’omaggio a Terzani,considerato unanimemente il maggiore scrittore italiano di viaggi,rientra a pieno titolo nello spirito della manifestazione.Dopo la presentazione della nuova edizione del concorso per racconti inediti ambientati a Formia,già iniziata il 15 giugno e che terminerà il 20 dicembre,gli autori hanno descritto il loro approccio alla scrittura dei racconti,la scelta dei luoghi della città,la trama e i personaggi. Tanti piccoli indizi e considerazioni personali che hanno permesso di conoscere meglio questi tre protagonisti. Piccolo intervallo musicale con il sax di Anna Mottola,musicista formiana che, molto emozionata,ha eseguito un brano strumentale di Pino Daniele “Tira ‘a carretta” tratto dalla colonna sonora del film “La Mazzetta”. Obiettivo dichiarato di Formia in Giallo è quello di far conoscere la città oltre qualsiasi limite geografico,tramite i racconti. Un modo alternativo inedito di coniugare cultura e turismo. La prima edizione del libro antologia “Formia in Giallo”,a cinque mesi dalla sua pubblicazione ed alla quarta ristampa,ha avuto un inatteso successo,superando le mille copie diffuse.Questi risultati,ha dichiarato Vito Auriemma,ci spingono a fare sempre meglio;la manifestazione non gode di nessun contributo pubblico e cresce solo grazie alla passione di volontari. La seconda edizione è articolata in quattro sezioni:Racconti scritti da Adulti,Racconti scritti da Ragazzi,Racconti Collettivi scritti dalle Scuole e Racconti in Lingua Straniera:quest’anno sono ammesse le lingue Inglese,Tedesco,Francese,Spagnolo.

Il concorso vuole essere il grimaldello per far conoscere Formia,farla diventare luogo di accoglienza per nuovi scrittori e punto d’incontro del nuovo “noir” italiano. In autunno sono previsti altri appuntamenti.

Dettagli e regolamento del concorso sono disponibili sul sito web www.formiaingiallo.it