Polisportiva Gaeta, la storia comincia nel 1931….

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

La Polisportiva Gaeta è la più antica società sportiva di Gaeta e può vantare una storia prestigiosa. Il 18 dicembre 1979 la Giunta Esecutiva del C.O.N.I. presieduta da Franco Carraro conferisce la Stella di Bronzo al merito sportivo alla bandiera della squadra gaetana.

La Polisportiva Gaeta, unica e diretta discendente dello Sporting Club “Ardisci e Spera”, viene fondata il 19 gennaio 1931 con il nome di Associazione Calcio Aquilotti, denominazione che pochi mesi dopo lascia il posto all’attuale Polisportiva Gaeta.

La neonata società del golfo, presieduta prima da Luigi Martano e poi da Giuseppe Mariotti, si iscrive nella stagione calcistica 1931-32 al campionato regionale laziale U.L.I.C. di Seconda Categoria e nel 1932-33 al torneo di Terza Divisione, quinto livello del calcio italiano dietro la Serie A, la Serie B, la Prima Divisione e la Seconda Divisione. Nel corso del 1933 la Polisportiva ha anche modo di affrontare al “Montesecco” il Napoli di Attila Sallustro, che nella stagione 1931-1932 si era classificato terzo nel campionato di Serie A.

Nel 1937-38 la compagine biancorossa vince nettamente il torneo di Seconda Categoria della Sezione Propaganda FIGC laureandosi Campione della Provincia di Littoria. Nella stagione successiva il Gaeta si iscrive al campionato di Seconda Divisione laziale annoverando tra le sue file elementi di notevole levatura tecnica come il portiere Colavolpe, i difensori Riciniello, Arcella, Ranieri, Nardi e Faiola, i centrocampisti Scarpato, Di Spigno, Fiorenzano, Manieri, Montano e Pagano, gli attaccanti Cervone, Giri, Pampaloni e Perrone; tra le file biancorosse è inoltre presente il centravanti romano Luigi Perugini, futuro protagonista di una brillante carriera agonistica con le casacche prima dell’Ala Littoria (Serie C) e poi del Palermo (Serie A, 1945-46). La squadra allenata da Gianni Mazzoleni, sostenuta economicamente dal presidente Lorenzo Vagnati e dalla G.I.L., vince il torneo del 1938-39 dopo un lungo testa a testa con la Civitavecchiese II e il Civitacastellana conquistando la promozione in Prima Divisione, “Quarta “Serie” nazionale e massimo campionato regionale dietro la Serie A, la Serie B e la neocostituita Serie C.

Nel 1939-40 il Gaeta di Vagnati è la migliore squadra della provincia di Littoria, l’unica a partecipare al campionato di Prima Divisione

Dopo la lunga sospensione delle attività dovuta al conflitto bellico, la Polisportiva Gaeta torna ad iscriversi a un torneo federale nel 1946, grazie a un gruppo di appassionati capeggiato dal sindaco della città Giovanni Cesarale e dall’ex giocatore e fondatore della società Mario Taglialatela. La ripresa dell’attività agonistica riserva subito grosse soddisfazioni alla compagine biancorossa che nel 1946-47 conquista la promozione in Prima Divisione, quarto livello del calcio italiano e massimo torneo regionale, per poi sfiorare nelle due stagioni successive la scalata alla Promozione Interregionale, nuova quarta serie nazionale istituita nel 1948-49.

Nel 1965-66, la squadra gaetana vince 20 partite consecutive nel campionato di Seconda Categoria Laziale, venendo elogiata da tutti i giornali nazionali e ospitata dalla Domenica Sportiva. Nella stessa stagione il portiere Ermanno Martelli stabilisce il massimo record di imbattibilità per un portiere biancorosso con 1221 minuti senza subire reti (record nazionale per squadre dilettanti)..

Nelle stagioni 1973-74, 1974-1975 e 1976-77 la squadra biancorossa giunge sino ai quarti di finale nazionali della Coppa Italia Dilettanti, venendo eliminata nell’ordine dalla Bovalinese, dall’Angri e dall’Assisi. Il Gaeta si muove poi tra i campionati di Serie D e Promozione, sfiorando nelle stagioni 81/82 ed 83/84 la promozione in Serie C2.

Dopo un lungo periodo di crisi, nel 1999 la Polisportiva Gaeta viene nuovamente ammessa al massimo campionato regionale (Eccellenza), ma retrocede in Promozione dopo soli due anni.

Il 28 maggio 2005, vince la Coppa Italia regionale di Promozione allo Stadio Flaminio di Roma battendo il Boville ai calci di rigore e viene ammessa di diritto al Campionato d’Eccellenza 2005-2006

Nella stagione di Serie D 2009-2010, i biancorossi si classificano al secondo posto dietro al Fondi (miglior risultato di sempre), partecipando così ai play-off e dunque sfiorando ancora la promozione in Lega Pro Seconda Divisione. Nella stagione 2011-12 retrocede in eccellenza dopo essersi classificato ultimo nel proprio girone. Ed anche quest’anno si ripartirà dal campionato di Eccellenza, che ci si auspica possa regalare delle belle soddisfazioni a sportivi e tifosi. Mercoledì 6 agosto alle ore 11.30 presso l’aula consiliare del Comune presentazione ufficiale alla città della Polisportiva Gaeta 2014-2015, che nel pomeriggio alle ore 16.30 al Riciniello comincerà la preparazione pre-campionato. Verranno presentati l’organigramma societario, i quadri tecnici, la rosa dei calciatori e il nuovo logo ufficiale dei biancorossi. Alla cerimonia prenderà parte il sindaco Cosmo Mitrano, il delegato allo sport Ridolfi e sono state invitate anche altre autorità. L’invito è esteso a tutta la cittadinanza.

I commenti sono bloccati.