Pozzuoli: Scoperta la scultura in ricordo di Spike

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

spike 1Nel pomeriggio d’oggi, lunedì 10 novembre 2014, è stata scoperta la scultura fatta realizzare dall’amministrazione comunale di Pozzuoli in ricordo del cane Spike, brutalmente massacrato nel luglio scorso al Rione Toiano. Alla cerimonia erano presenti l’assessore all’Ambiente Franco Cammino, i proprietari di Spike e diversi rappresentanti d’associazioni animaliste e ambientaliste, sia locali sia nazionali. La scultura è stata posta nell’area a verde compresa tra Via Antonino Pio e l’angolo di Via Nerone al Rione Toiano di Pozzuoli, proprio nel luogo in cui è bruciato e seviziato fino alla fine il povero Spike. Il monumento raffigura un cane posto su una base che reca impressa una frase di Vittorio Hugo: «Guarda negli occhi un cane e prova ad affermare che non ha un’anima. L’amministrazione comunale di Pozzuoli, oltre a costituirsi parte civile nel processo a carico di chi massacrò Spike – ha detto l’assessore Cammino – ha ritenuto doveroso lanciare un messaggio concreto contro di tutti quelli che maltrattano gli animali. Questa scultura, che probabilmente non ha eguali nel resto dell’Italia meridionale, n’è la prova evidente. La nostra speranza è che episodi come quello accaduto nello scorso luglio non si verificheranno più».
Foto 3_modificato-1

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.