Precisazioni di Acqualatina in merito agli articoli sull’analisi della situazione patrimoniale delle società partecipate effettuata dal Commissario Straordinario Cottarelli

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

AcqualatinaNegli articoli in oggetto, pubblicati da diversi quotidiani locali, nei giorni scorsi, nel presentare i contenuti relativi all’analisi della situazione patrimoniale delle società partecipate effettuata dal Commissario Straordinario per la Revisione della Spesa, Carlo Cottarelli, viene menzionata anche Acqualatina, come una realtà problematica.

Tutto ciò appare fortemente fuori luogo e frutto di una lettura distorta dei dati.

I dati presi in considerazione per l’analisi, da Cortarelli, infatti, sono solo quelli del bilancio 2012, chiuso da Acqualatina in perdita per 488mila euro. Tale risultato era stato, come è noto, determinato da fattori del tutto esogeni, come il metodo tariffario allora deliberato dall’AEEGSI (poi messo in discussione dal TAR Lombardia e sorpassato dal nuovo, attuale, metodo deliberato dalla stessa Autorità).

La Società ha, comunque, affrontato il periodo di difficoltà con un piano importante e radicale, volto al contenimento dei costi e a un efficientamento strutturale che ha già dato risultati tangibili come si evince dal bilancio 2013 che ha chiuso in attivo di ben 8,5milioni di euro.

Alla luce di ciò, e parliamo di dati oggettivi e misurabili che evidenziano lo stato di salute della società appare fuorviante, fuori luogo e lesivo dell’immagine aziendale collocare la società in un contesto di realtà in gravissime difficoltà e con un ciclo di vita negativo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.