Presentato a San Pietro Infine “C’ero anch’io”, l’ultimo libro di Iannacone.

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

È stato presentato a San Pietro Infine, a un’affollata e attenta platea, il nuovo libro dello scrittore venafrano Amerigo Iannacone, “C’ero anch’io – Un’autobiografia o quasi” (Edizioni Eva, Venafro 2017, pp. 200, € 15,00, ISBN 978-88-97930-94-5). Un libro particolare che ripercorre un po’ la vita e l’attività letteraria dello scrittore, con una scrittura narrativa e con esempi tratti da numerosi libri, una cinquantina, pubblicati.
Hanno parlato del libro, dopo l’introduzione del Presidente dell’Associazione “Ad Flexum” Maurizio Zambardi e il saluto del vicesindaco Lino Fuoco, i poeti Rita Iulianis e Domenico Adriano. Moderatrice la giornalista Francesca Messina.

 

«Quando ho iniziato a leggere “C’ero anch’io”, – ha detto tra l’altro Rita Iulianis – mi sono sentita presa per mano e accompagnata attraverso un percorso amico, attraverso una strada conosciuta, attraverso la struggente scoperta di un Amerigo, che già conoscevo, ma non cosí in fondo, non cosí in alto. Perché scrivere un’autobiografia? Si chiede l’Autore nella nota introduttiva. Scrivere un’autobiografia è un po’ come dire ad un ignoto lettore: vuoi ascoltarmi, vuoi conoscermi, vuoi partecipare, vuoi condividere la mia Bellezza? È un gesto d’amore. È un invito ad entrare nel proprio mondo. E solo chi è inconsciamente convinto della propria Bellezza, intesa come dea delle messi e del raccolto, ecco, solo lui, offre l’abbondanza dei suoi prodotti genuini, nati dalla semina costante di cose Belle. E Amerigo è un agri/cultore che pianta “Semi” di emozioni e di cultura, dovunque egli vada dissoda il terreno e lo rende fertile. E lo sa fare. Con grande maestria. Senza alcuna presunzione, ma nella consapevolezza che la curiosità la memoria storica, la poesia, il sapere abbiano la forza di trasformare una società imbarbarita. Giornalista, poeta, scrittore, editore, esperantista, traduttore, paroliere, linguista, organizzatore di eventi e premi culturali; ma non basta: insegnante, figlio, padre, marito, amico.»

 

Amerigo Iannacone è nato e vive a Venafro. Ha al suo attivo la pubblicazione di più di una cinquantina di libri, tra narrativa, poesia, saggistica, traduzione e altro. Tra i libri di narrativa, notevoli: “Microracconti” (1991), “A zonzo nel tempo che fu” (2002), “Cronache reali e surreali” (2008), “Dall’otto settembre al sedici luglio” (2007), “Il Paese a rovescio e altre fiabe” (2008), “Matrioska e altri racconti” (2011).