Presentato Osservatorio provinciale sui Rifiuti – Protocollo d’Intera Provincia di Latina e Università di Cassino

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

È stato presentato questa mattina, presso la Sala Loffredo della Provincia di Latina, il Protocollo d’Intesa tra la Provincia di Latina e l’Università di Cassino per la costituzione di un Osservatorio provinciale sui Rifiuti. Sono intervenuti l’Assessore all’Ambiente Dott. Gerardo Stefanelli, il Prof. Giuseppe Russo, docente di Management per l’Impresa Pubblica presso l’Università di Cassino, e la Dott.ssa Nicoletta Valle, dirigente settore ambiente della Provincia di Latina.
Il progetto prevede l’elaborazione di una piattaforma informatica che fornirà tutti i dati riguardanti la raccolta dei rifiuti solidi urbani della provincia pontina, Comune per Comune.
“Si tratta di un importante strumento – ha dichiarato l’Assessore Stefanelli – che permetterà di tenere sotto controllo l’intero ciclo dei rifiuti, fornendo una fotografia in tempo reale. Sarà fondamentale per l’attività di vigilanza dell’Amministrazione Provinciale, grazie ai report sui flussi, sul tipo di raccolta, sugli impianti, sui costi e sulle percentuali di differenziata. Servirà quindi ad avere un maggior controllo sulla situazione di cui si sente la necessità alla luce delle ultime vicende di cronaca. Ci siamo avvalsi della collaborazione dell’Università di Cassino perché nel corso degli anni ha effettuato degli studi sul nostro territorio, di cui ha una conoscenza approfondita e per questo motivo l’Osservatorio sarà
realizzato in tempi brevi”.
Da parte sua il Prof. Russo, referente del progetto, ha dichiarato: “Grazie a questo strumento la Provincia di Latina avrà un’elaborazione dei dati in tempo reale, attraverso un database sempre aggiornato e a disposizione di ogni singolo ente. L’operatore di ogni Comune inserirà i dati nella piattaforma e un algoritmo produrrà un rapporto esaustivo. Ci sarà anche un vetrina per le notizie, i report sulle società, impianti autorizzati, ciclo dei rifiuti in un’ottica di trasparenza secondo quanto definito dalla normativa recente. L’Osservatorio permetterà quindi di definire in maniera precisa la situazione dei rifiuti in tutto il territorio provinciale: la raccolta, lo smaltimento, i costi, le percentuali di differenziata”.
La Dott.ssa Valle ha spiegato che “l’Università di Cassino ha condiviso gli obiettivi, mettendo a disposizione le proprie risorse per questo progetto. L’Osservatorio sarà anche una sorta di sportello di consulenza e di supporto per i Comuni che hanno difficoltà a tenersi aggiornati sulle normative”.
La piattaforma informatica sarà pronta per Gennaio 2014 e fornirà il primo rapporto sui rifiuti per l’annualità 2012-2013. Il progetto ha un costo di 100mila euro, di cui 85mila a carico della Provincia di Latina e 15mila a carico dell’Università di Cassino, che fornirà inoltre le risorse umane e la consulenza.
Presente alla conferenza stampa anche l’amministratore delegato della Ecoambiente Bruno Landi, che ha formulato i suoi complimenti all’Assessore Gerardo Stefanelli per l’iniziativa  promossa dalla Provincia di Latina assieme all’università di Cassino, finalizzata alla creazione di un software gestionale di controllo dei dati afferenti dai Comuni nel corso delle fasi che vanno dalla raccolta al conferimento dei rifiuti. “L’iniziativa colma un vuoto –  ha dichiarato Landi – e in ultima analisi consente d’incentivare la raccolta differenziata”. Nel suo intervento, Landi ha chiesto alla Provincia di attivarsi presso la Regione Lazio affinché questa completi i procedimenti in corso, e di darsi da fare, attraverso le opportune verifiche, anche alla luce dei problemi in corso derivati dallo smaltimento dei rifiuti in discarica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.