Promozione: il Formia vince il derby e si riprende il primo posto

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

MARANOLA – Vittoria di misura del Formia di Rosolino nella 21° giornata del campionato di Promozione, 1-0 contro l’Ausonia e tre punti che valgono il sorpasso sull’Alatri ed il ritorno, dopo una sola giornata, in testa alla classifica. Non era una partita semplice, l’Insieme Ausonia di mister Roberto Gioia veniva da quattro risultati utili consecutivi, di cui tre vittorie di fila, lanciata nella corsa per un posto in zona Play-Off con il Sezze distante solo tre punti; il Formia invece doveva riscattare la brutta sconfitta nel turno precedente contro il Latina Scalo (3-1) che ha significato sorpasso dell’Alatri, con l’aggravante di avere energie mentali e fisiche consumate dall’impresa di Montespaccato di mercoledì (0-2 che ha consentito alla squadra di Rosolino di ribaltare l’1-2 dell’andata e qualificarsi alle semifinali di Coppa Italia). Ci si aspettava quindi una partita combattuta quantomeno e lo è stata, due squadre più preoccupate a difendersi che ad attaccare senza dubbio con una sola occasione per parte nell’arco della prima mezz’ora, quando è proprio il Formia che riesce a sbloccare la partita: Accrachi corre sulla destra, Marciano si butta dentro in area per ricevere il passaggio ma il numero nove non va dal suo numero 10, tiro rimpallato, Marciano già si disperava, l’unico a seguire ancora il pallone è Sellitti che in area si avventa sul rimpallo, coordina il destro e di prima batte Germanelli, gol dell’1-0 al 30′. A questo punto il Formia prende fiducia e così come ha comandato per gran parte della prima frazione, chiude dominando il primo tempo. Nel secondo l’Ausonia cambia tattica: Gioia sposta Pirolozzi da sinistra a destra passando dal 4-4-2 a specchio con gli avversari, ad un più intraprendente 3-4-3 e l’espediente sembra funzionare visto che è proprio la squadra ospite a tenere il pallino del gioco per lunghi tratti nel secondo tempo, almeno per i primi 25′, costringendo Fiorenza, Formisano e Villacaro (autori, i due difensori centrali, di una partita assoluamente maiuscola) a fare gli straordinari. Rosolino corre ai ripari, cambiando modulo e adottando un 4-1-4-1 più prudente, con Foti davanti alla difesa e affidandosi alle sfuriate di Carfora e Sellitti sulle fasce, che non hanno mai smesso di macinare chilometri per tutta la partita (tranne Sellitti ovviamente, dopo la sostituzione con Esposito). Così la partita si blocca di nuovo, sale la stanchezza, cala la lucidità, sale un po di nervosismo e a farne le spese è Natoni, centrocampista dell’Ausonia che si becca un cartellino rosso per doppia ammonizione proprio nel finale di partita. In inferiorità numerica l’Ausonia prova a non arrendersi, ma è costretta ad issare bandiera bianca alla fine del quinto minuto di recupero. Si interrompe la striscia positiva della squadra di Gioia, che ancora può sperare di terminare nel migliore dei modi questa corsa alla zona play-off, già la settimana prossima, contro il Latina Scalo che ha battuto una settimana fa proprio il Formia. Gioisce invece quella di Rosolino, che torna alla vittoria (11° risultato utile in 12 partite, coppa compresa) e, sfruttando il turno di riposo dell’Alatri, riabbraccia dopo una sola giornata la testa della classifica, confermando di voler puntare alla promozione in Eccellenza e di voler sfruttare entrambe le porte da cui accedervi: la vittoria del campionato e quella della Coppa Italia.

 

Formia: 1.Fiorenza, 2.Carginale, 3.D’Amora, 4.Volpe, 5.Formisano, 6.Villacaro, 7.Carfora, 8.Foti, 9.Accrachi (18.Di Stefano), 10.Marciano (16.Gagliardi), 11.Sellitti (14.Esposito). All: Rosolino.
A disp: 12.Maraolo, 13.Pizza, 15.Scariati, 17.Di Florio.

Ausonia: 1.Germanelli, 2.Marotta, 3.Tomas (14.Polverino), 4.Carbonaro, 5.Colacicco, 6.La Manna, 7.Pirolozzi (15.Caiazzo), 8.Natoni, 9.Sticco, 10.Gioia, 11.Traore (17.Agbonifo). All: Gioia.
A disp: 12.Del Gaudio, 13.Altieri, 16.Russo, 18.Valente.

Gol: 30′-Sellitti (F)
Espulsioni: Natoni (A) per doppia ammonizione.