Promozione: pari e patta nel derby tra Ausonia e Suio

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

SPORT: edu16102016009-2Gioia e Pernice si spartiscono la posta in palio nel derby tra Ausonia e Suio, apre Cersauolo su rigore nel primo tempo, nella seconda frazione il pareggio di Badu.

AUSONIA – Allo stadio di Madonna del Piano il Suio Terme Castelforte frena la corsa dell’Insieme Ausonia dopo una partita molto combattuta e incerta fino alla fine. Nel primo tempo c’è quasi una sola squadra in campo, con la squadra di casa che si affida solo a lanci lunghi prontamente fermati dalla difesa di Castelforte guidata da Luigi Franco. La squadra di Pernice mette più volte a rischio la porta difesa da Cenerelli già dopo otto minuti con Cerasuolo che entra da destra e lascia partire un tiro che l’ex portiere del Minturno mette, volando, in calcio d’angolo. Al 28′ la prima occasione per l’Ausonia che conquista un calcio di rigore, ma Caiazzo spreca spedendo il pallone al lato con Giordano spiazzato. E’ il nono rigore in undici gare subito dalla squadra di Pernice, ma il resto è un monologo dei Termali che sfiorano il vantaggio più volte fino al 41′, quando stavolta Niccolò Fucci di Salerno assegna un penalty al Suio. Cerasuolo si presenta sul dischetto e fredda Cenerelli per il gol del vantaggio.

Nella seconda frazione di gara i padroni di casa scendono con un piglio diverso e dopo soli cinque minuti, direttamente da fallo laterale, il pallone finisce sui piedi di Badu al limite dell’area che lascia partire un diagonale potente e preciso che si insacca, raso terra, sul palo lontano. La partita resta in equilibrio dopo il gol del pareggio, con occasioni rare da una parte e dall’altra e con il Suio che al 70′ vede Cerasuolo (sostituito al 65′ da Veglia) venire cacciato dalla panchina. Un segnale di nervosismo che però non incide sulla prestazione degli ospiti, finchè all’84’ il direttore di gara non espelle Stefano Cenerelli per una presunta gomitata ad un avversario. In superiorità numerica l’Ausonia aumenta ancora la qualità delle giocate, ma non riesce a sfruttare le occasioni create, lasciando la partita sui binari dell’1-1 fino al fischio finale.

L’Insieme Ausonia si ferma dopo sette vittorie consecutive tra campionato e coppa, ma resta a tre punti dall’Anagni capolista (vittorioso sul campo del Minturno), pronto a riscattarsi già nella prossima gara di campionato (dopo la gara di coppa contro la Cavese) contro il Tecchiena penultimo. Guadagna un prezioso punto in trasferta invece la squadra di Pernice che la mantiene a -3 dalla zona Play Off dopo il pareggio del Terracina sul campo dell’Hermada (che si conferma “ammazza-grandi” dopo aver battuto proprio l’Ausonia nella seconda di campionato). Per il Suio Terme Castelforte, dopo la coppa contro il Sermoneta, la prossima sarà in casa contro il Priverno.

 

INSIEME AUSONIA – SUIO TERME CASTELFORTE 1-1

AUSONIA: Cenrelli D, Natoni (50′, Gioia L), Signore, Quintigliano (86′ Agbonifo), Marocchella, Pirolozzi N, Radu (22′ Gatti), Badu, Mariniello, Caiazzo, Pirolozzi E.
A disposizione: Germanelli, Colacicco, Russo, Tomas. ALL: Roberto Gioia.

SUIO: Giordano, Lucignano, Franco, Mastroianni, Scipione, Fusciello, Petrillo (90′ Caterino), D’Alessandro, Cenerelli S, Lonardo, Cerasuolo (65′ Veglia).
A disposizione: Casagrande, Papa, Acconciagioco, Saltarelli, Paduano. ALL: Gennaro Pernice.

RETI: 41′ Cerasuolo (rig); 55′ Badu.
AMMONITI: Quintigliano, Natoni, Marzocchella (A); Petrillo, Scipione, Franco, Veglia, D’Alessandro (S).
ESPULSI: 70′ Cerasuolo (dalla panchina), 84′ Cenerelli S.

Commenta per primo