Promozione: Riapre il Carafa ed un Minturno tutto nuovo ospita il Suio Terme Castelforte

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

SPORT: Se all’andata parlavamo di una partita carica di suggestione per i tanti ex pronti a sfidare la loro squadra precedente, Città di Minturno-Suio Terme Castelforte, seconda giornata di ritorno del campionato di Promozione Laziale, girone D, susciterà probabilmente le stesse emozioni.

O, almeno, lo farà per i tifosi minturnesi, che dopo tanti dubbi, tante incertezze, dopo tutto un girone d’andata assiepati all’esterno del Caracciolo-Carafa-Conte, vedranno cambiare, per l’ennesima volta, tutte le carte in tavola. Infatti i rossoblu sono protagonisti di un altro stravolgimento societario che però questa volta sembra promettere di cambiare definitivamente le cose in positivo per la società minturnese. Attese nel week-end, tra sabato e lunedì le firme sui documenti preparati dal presidente Daniele Di Ciaccio che sanciranno a fine stagione la scissione tra la società di calcio a 11 da quella di calcio a 5 e che, fino alla fine del campionato attuale, renderà Di Ciaccio unico responsabile della società di Futsal. A prendere le redini del calcio a 11 invece sarà un pacchetto di nuovi dirigenti, tra cui anche rappresentanti della società precedente che faceva capo all’ex presidente Chianese. A loro starà il compito di risollevare le sorti di una società che ha rischiato divedere sparire il titolo di Promozione con l’ombra costante del fallimento e che attualmente si trova in terz’ultima posizione, con soli tre punti di vantaggio sulla zona a retrocessione diretta e quattro virtuali (sarebbero tre dall’Arpino che ha però due partite in meno) dall’Hermada e dalla salvezza.

Una società da riassettare ed una squadra da ricostruire. La prima, con nuovo presidente e nuovo consiglio direttivo, potrebbe essere annunciata già tra martedì e mercoledì in conferenza stampa, se le firme con Di Ciaccio si concretizzeranno nei giorni stabiliti. La seconda ha già visto l’innesto di tanti nuovi elementi, otto già in preparazione della partita contro il Suio, più due ragazzi napoletani ed una punta argentina e due innesti brasiliani messi a disposizione proprio da Di Ciaccio, che giocheranno sia in promozione, che con la squadra di Futsal. Piccoli, ma decisivi passi con cui il Minturno cercherà di raggiungere la salvezza, dopo di che, per la nuova stagione, la scissione tra le due società ed una nuova denominazione per rappresentare in un’unica squadra tutte le realtà del comprensorio.

Il Suio Terme Castelforte degli ex (da Pernice ed il suo staff in panchina, a Martino, Cenerelli &Co in mezzo al campo), che sta disputando un dignitosissimo campionato nella metà alta della classifica e che viene dalla vittoria per 3-0 contro l’Aurora Vodice Sabaudia, sarà peraltro ospitata in un Caracciolo-Carafa per la prima volta dall’inizio della stagione gremito di tifosi. Infatti, assieme alla mobilitazione popolare che ha portato al Minturno diversi sponsor in extremis, ci si è mossi anche dai “piani alti”, con il Sindaco Stefanelli che si è impegnato per fare in modo che lo stadio dedicato alla memoria di Rolando Conte potesse essere riaperto. Attesa quindi una grande festa, a prescindere dal risultato, per l’ennesimo capitolo di una telenovela che, forse, finalmente, sta per approdare ad un lieto fine.

Commenta per primo

Lascia un commento