QUADRO DI FRA’ DIAVOLO DONATO DALLA LOFFRE’ AL MUSEO DEL BRIGANTAGGIO A ITRI

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

IMG_20140812_125240ITRI – Da Ferragosto il Museo del Brigantaggio di Itri ospita un nuovo pezzo d’arte, in perfetta sintonia con le tradizioni e i personaggi locali consegnati, pur con pareri diversi sulla loro positività, alla storia.

Fra’ Diavolo, ritratto davanti porta Mamurra, dove trovano posto le icone di pietra che simboleggiano le origini di Itri (il serpente, da cui “sangue di serpe” la gente del posto), troneggia nella struttura di corso Appio Claudio, lato Roma, dopo che l’autrice, Teresa Loffrè, il cui marito Giuseppe Di Crocco vanta origini itrane, l’ha donato al comune. E lo ha fatto nel corso di una cerimonia semplice ma intensamente vissuta con riflessioni storiche e folclori che insieme al sindaco Giuseppe De Santis, al delegato alla cultura, Raffaele Mancini, al segretario della Pro Loco, Francesco Di Biase, al responsabile comunale dell’ufficio cultura ed eventi, Nicola Ialongo, e alla sua collega del protocollo Antonietta Agresti. Insieme al marito e ai figli, l’artista di origine fondana ma con la famiglia che “viene da lontano” ha voluto manifestare il suo attaccamento al paese del consorte con un’opera creata appositamente per questo scopo. E lo ha fatto in un momento che la vede in procinto di partire per gli Stati Uniti d’America dove, a Nuova York, tantissimi visitatori e critici d’arte avranno la possibilità di apprezzare la qualità delle sue opere che tanta altra gente ha avuto il piacere di conoscere ed elogiare a tutte le latitudini della Terra. Da parte loro, il sindaco De Santis e il delegato alla cultura Raffaele Mancini, hanno ufficialmente invitato la Loffrè a onorare le sale del restaurato maniero medievale con una sua mostra personale che troverebbe, soprattutto per i temi di storia e personaggi locali, la cornice sicuramente più adeguata.

Autore: Orazio Ruggieri

Lascia un commento