Riparliamo di jazz

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

11146601_10153202047734230_3218287061969164985_nCASSINO: Parte Riparliamo di Jazz un nuovo progetto, che si propone di far nascere a Cassino una rassegna dedicata al jazz, che vada ad affiancarsi a quelle esistenti e riprenda un po’ il filo di Cassino Jazz, manifestazione tenutasi nel 2009 e 2010 tra la Villa comunale e il Teatro Romano.

“Siamo in piena fase di ideazione del progetto – affermano gli organizzatori – ma possiamo confermare la presenza di alcuni jazzisti di grandissimo livello internazionale a noi molto cari come Rita Marcotulli e Luciano Biondini che il 5 luglio presenteranno il loro nuovo progetto “La Strada Invisibile” che sembra fatto apposta per il nostro progetto che intende riscoprire il valore delle piccole traverse di Cassino. Altra conferma importante il quartetto di Enzo Pietropaoli che sarà presente il 4 Luglio”

Ma cos’è “riparliamo di Jazz”?

04
Enzo Pietropaoli

“Riparliamo di Jazz” nasce come prosecuzione naturale delle esperienze maturate negli anni passati dalla COMAG SALES nell’organizzazione ed il rilancio di una delle principali manifestazioni di settore del territorio, quasi un riprendere il discorso lasciato interrotto. Nell’headline, “Piccola rassegna musicale dietro l’angolo”, è racchiusa un po’ la filosofia del progetto volto ad esaltare i pregi del piccolo, i vantaggi derivanti da una diversa esposizione, quella appunto dietro l’angolo, dove il piccolo si esalta in una miscela fatta di grande qualità e di una grande attenzione nei confronti del pubblico e dell’ambiente i cui va ad inserirsi. Proprio il gioco dei contrasti tra la piccola location e gli eventi di grande qualità che si avvicenderanno in questo scorcio di Cassino, dove i cartelli “AFFITTASI” sono più delle insegne accese, risulterà uno degli elementi trainanti del progetto e della sua comunicazione. Quindi una serie di appuntamenti settimanali musicali e letterari quasi intimi, sottovoce, dove il piacere dell’ascolto si fonde con il gusto nel riscoprire il piacere di stare tra amici, condividendo spazi e momenti, dove ascoltare buona musica, parlare di libri, di cultura e, perché no, anche di cucina”.

Si parte il 3 luglio con tre serate di grande musica con due concerti a sera per una full immersion nel “colorato mondo” della musica jazz.

di Enrico Duratorre

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.