S.S. Cosma e Damiano: Il Candidato Sindaco Bozzella sulle dichiarazioni di Creo, Falso e Petruccelli

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

“Non è nelle mie intenzioni, basare questa campagna elettorale sul contraddittorio delle strategie politiche, il mio impegno presente e futuro sarà solo quello di parlare alla mia gente, di cosa voglio fare e di cosa vogliono fare coloro che mi sostengono. Santi Cosma e Damiano, ha bisogno di sapere quale futuro l’attende, poco interessano ai miei concittadini, le alchimie descritte nel comunicato stampa dei tre consiglieri. Non sottrarrò mai in campagna elettorale, il tempo prezioso che abbiamo per far capire a tutti, quello che veramente vogliamo per la nostra città, per infilarmi in bagarre di vecchia politica che non fanno il bene della gente e del territorio, ma giustificano solo le scelte di potere dei politici che le aizzano.

Tuttavia, e sarà l’ultima volta, ho il dovere morale di chiarire alcuni aspetti di quelle dichiarazioni. E’ vero, ho fatto parte di quel gruppo, ma è pur vero che dopo averne capito le dinamiche e gli obiettivi, facendone pubblica ammenda, me ne sono tirato fuori. Altri, invece, ci sono finiti dentro dopo che per anni sono stati bistratti non poche volte, ma ci può stare, ci può stare in quel modo di vedere la politica. Ci può stare in quel modo di vedere la politica, che il candidato sarebbe stato Petruccelli, scelto da pochi, e non il sottoscritto che è stato indicato da una maggioranza di persone. L’osservazione legittima e oggettiva è una sola, come mai non c’è una lista che porta il nome di Petruccelli, se godeva di tanto consenso? La risposta è una sola e sconfessa ogni parola del comunicato che ha scritto, la lista porta il nome di un altro candidato a Sindaco, che non è lui, ma Taddeo. Nel gruppo giovane che mi sostiene, c’è lo sdoganamento totale dal modo di intendere la politica di questi signori, la mia candidatura è condivisa la loro no, i candidati al consiglio che mi sostengono hanno accettato il progetto liberamente e perchè ci credono, mentre loro sono lì, solo perchè non hanno trovato l’agibilità del loro modo di fare politica, nel nostro prospetto per Santi Cosma e Damiano, non lo dico io, ma lo hanno scritto loro nel comunicato. Le differenze sono evidenti, soprattutto nel modo di affrontare questa campagna elettorale, richiamano addirittura il campanilismo sul centro storico per screditarmi, quando fu una delibera presentata dal sottoscritto a non tassare con imposte comunali, i commercianti del centro storico. Loro dicono che non riescono a capire, una sola motivazione di carattere politico che abbia fatto convergere la candidatura su di me, è normale che non comprendano. Non potranno mai comprendere, la politica fatta con la gente e per la gente, dove è il cittadino che ti detta il programma, ti sceglie e si aspetta che tu faccia fatti concreti e non chiacchiere. Loro non potranno mai comprendere, come dalla volontà popolare e non dalle manovre politiche, possa uscire un candidato a Sindaco. Mi dispiace signori, ma questa che vi piaccia o meno, è la democrazia che farà guardare al futuro i cittadini di Santi Cosma e Damiano, la vostra è pura alchimia politica di un passato che non tornerà più.”