Salvataggio in mare a Sperlonga domenica 21

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

SPERLONGA – Potrebbe essere stato l’ultimo intervento della stagione balneare per i bagnini della cooperativa “Emarilù” del presidente
Marcello Masci, in servizio sul litorale di Sperlonga.

E, come suggello dell’impegno trimestrale, ha rappresentato un salvataggio alquanto problematico, anche perché, dopo la cessazione del servizio trimestrale, lunedi 15, gli operatori disseminati sui sei chilometri del litorale di Sperlonga erano rimasti solo in quattro, per quel senso di responsabilità, da parte della dirigenza della “Emarilù” che, prevedendo bel tempo e spiagge ancora affollate, ha impegnato quattro ragazzi anche dopo la scadenza del contratto con il comune rivierasco. Per buona sorte della malcapitata vittima della criticità in acqua, Angela Mauro, 50enne di Ceccano, uno dei quattro operatori, Mario Paparello, si trovava a un centinaio di metri dal tratto di spiaggia libera nel cui specchio d’acqua la bagnante ciociara si era trovata in forte difficoltà, fino al punto da iniziare a bere, a causa di un mulinello che l’aveva bloccata dopo che, verso le 15,30, era entrata in acqua. Aiutandosi con il pattino e il salvagente, Paparello ha raggiunto la donna e, pur con qualche problema, è riuscita a issarla sul natante e a riportarla di corsa sulla battigia dove le ha praticato tutte le cure necessarie per questo tipo di emergenza. Dopo una buona mezzora, durante la quale la donna ha pure tirato fuori molta dell’acqua che aveva mandato giù, le sue condizioni sono apparse tranquillizzanti, al punto da non dover neppure utilizzare l’ambulanza che pure era giunta sollecitamente sul posto. Comprensibile il capannello di curiosi accorsi a rendersi conto dello stato di salute della bagnante di Ceccano che, finalmente lucida e nel pieno delle sue condizioni, si è potuta riaggregare al gruppo di familiari con cui era venuta dalla Ciociaria.

Autore: Orazio Ruggieri

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.