San Vittore del Lazio: Incendio al Termovalorizzatore. Emanate ordinanze e avvisi dai Comuni limitrofi.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”


Il 25 ottobre scorso un incidente si è verificato al Teromvalorizzatore di San Vittore del Lazio. Erano le 19,00 circa quando a seguito della combustione di materiali ancora da chiarire, una nube tossica si è sprigionata interessando il territorio anche dei Comuni limitrofi all’impianto: San Vittore del Lazio, Cervaro, Rocca D’Evandro i cui Sindaci sono stati costretti ad emettere ordinanze e avvisi in cui si ordina o si avvisa che, nel raggio di due Km, dalla zona dell’impianto del termovalorizzatore è proibita o è sconsigliata la raccolta, la vendita e il consumo di frutta e ortaggi coltivati. Vietando altresì il pascolo di animali e l’uso di foraggi per l’alimentazione animale provenienti dall’area interessata ed esposta alla ricaduta della combustione.
Si chiede inoltre di mantenere gli animali da cortile al chiuso, evitando il razzolamento.
Ancora non si sa con certezza quali sono i materiali che sono bruciati nel rogo, contenuti in un deposito e pronti ad entrare nei forni.Intanto, le operazioni di monitoraggio e di individuazione di metalli pesanti e diossina nell’atmosfera sono state concordate con Arpa Lazio, mentre azioni investigative saranno sicuramente avviate per stabilire eventuali reati ambientali con le conseguenti responsabilità e le possibili ripercussioni per la salute pubblica,
di Andrea Conte