Santi Cosma e Damiano: Si è costituito il comitato “I Casali di Vescia”.

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Il 14 settembre, c.a. presso l’auditorium di Santi Cosma e Damiano alla presenza del Vice Sindaco Vincenzo Petruccelli, del Presidente dell’UNPLI Walter Creo e dei componenti, si è costituito il comitato cittadino “I Casali di Vescia” con lo scopo di rivalutare e rianimare il territorio di Santi Cosma e Damiano, Castelforte e Minturno ricco di storia, cultura, archeologia e tradizioni. I siti archeologici, i reperti disseminati lungo tutta questa terra rappresentano la storia, la cultura e la vita di popolazioni, le cui testimonianze in molti casi sono dimenticate e abbandonate a se. Il patrimonio ereditato è vastissimo e va recuperato, rivalutato  eseguendo anche la catalogazione dei reperti ritrovati da riporre in un museo. Una torre, un muro, una colonna, un arco, frammenti di vario genere rappresentano nella loro storia la molteplicità di eventi che non tutti conoscono. Queste e altre azioni sono alla base del comitato “I casali di vescia” che ha ottenuto anche l’interesse del Vice Sindaco Vincenzo Petruccelli di Santi Cosma e Damiano e che ha auspicato un vivo interesse all’iniziativa, trovandosi in linea con gli obbiettivi prefissati dal nascente comitato. Ottimo anche l’intervento del Presidente Unpli Walter Creo che nel rafforzare i sani propositi del neo comitato ha deprecato una fattibile collaborazione con le pro loco locali. Durante la cerimonia si è anche proceduto all’elezione del Presidente nella figura di Olivia Costanzo mentre Vice presidente è stato nominato Ernesto Mario Creo.

Gli obiettivi che si prefigge il “comitato” sono nobili, i contenuti dello statuto e le tematiche mostrano aspetti specifici con visioni razionali, tali da affrontare con ponderatezza ogni prospettiva progettuale in cantiere. Ed è proprio a tale scopo che saranno in seguito invitati a sostenere il comitato anche le amministrazioni di Castelforte e Minturno al fine di armonizzare gli interessi e soprattutto lo sviluppo di idee sul territorio.

Rivalutare il territorio, riportando alla luce la storia di civiltà passate, riscoprendo le antiche culture, le tradizioni, l’enogastronomia significa incremento di turismo e possibilità di occupazione le idee in cantiere del comitato sono molteplici e superbe fra queste anche a proposta dell’albergo diffuso.

Commenta per primo