SAPORE DI DERBY DI ALTRI TEMPI: FABIANI FORMIA – BASKET SCAURI

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Al PALAFABIANI di Formia, torna domenica alle ore 18,00, dopo molti anni, l’atteso derby del golfo tra la Fabiani Formia e il Basket Scauri di Tiziano Addessi , ex di turno.

Negli anni scorsi era considerata una classica del sud pontino, ma nonostante siano trascorsi diversi anni molta è l’attesa, da parte dei tifosi e degli addetti ai lavori, di vedere all’opera le due contendenti che quest’anno possiedono un “roster” di tutto rispetto e che garantiscono di dare vita ad una gran bella gara.

Il Basket Scauri, si presenta a Formia da capolista. Tre gare vinte su tre sciorinando una buona pallacanestro ed un’ottima intesa tra i suoi giocatori più rappresentativi Richotti, Boffelli, Lombardo senza trascurare i vari Saccoccio, D’Acunto, Ciccarelli, Tardivi, Sfavillante ed ultimo arrivato Guida che hanno devastato le difese delle squadre affrontate fino ad ora, giocando una buona pallacanestro, e candidandosi così prepotentemente tra le favorite alla vittoria finale in questo difficile torneo.

Alla vigilia del campionato, sembrava una società finita, per i trascorsi della DNB, ma l’attuale dirigenza, sta dimostrando con i risultati sul campo, la grande “fama” di bruciare subito le tappe per tornare agli allori che le compete.

Diversamente, è il clima che si vive nella Fabiani, reduce da due sconfitte consecutive conseguite in malo modo, senza che si possa ancora intravedere sul campo il lavoro svolto fino ad ora dal coach Stucovitz  in questi primi due mesi di attività. La vittoria conseguita a Roma sulla SAM, all’esordio, non la  si può considerare  per come è avvenuta, ed aveva illuso in parte la tifoseria..

Quindi è  tempo di esami per i vari Ambruoso, Odone, Zamo, D’Orta, D’Isep, Guastaferro, Milone , l’ultimo arrivato lo statunitense Jalloh che assieme ai più giovani La Mura, Montesano, Russo, Addessi  e Iannella potranno dimostrare in questa delicata gara che la fiducia della dirigenza formiana era ben riposta.

Stesso discorso, vale anche per coach Stucovitz: che ha a disposizione una buona rosa, ma non riesce ancora a farla esprimere al meglio delle sue potenzialità, ed una eventuale  sconfitta potrebbe innescare più di un interrogativo nell’ambito della dirigenza tirrenica.

Buono il lavoro svolto da Stucovitz e dal suo “Staff” nel settore giovanile della società, che già dalle prime battute di inizio dei campionati Under/19 e Under/17 stanno regalando soddisfazioni all’intero ambiente, che quest’anno è stato completamente rinnovato, anche se fino ad ora ha sofferto di spazi adeguati per gli allenamenti, ma con la disponibilità avuta proprio in questi giorni di alcune ore nella palestra dell’Istituto Filangieri di Formia si potrà ora migliorare e recuperare il tempo perduto ad oggi.